Dona Adesso

@Servizio Fotografico - L'Osservatore Romano

Esercizi Spirituali. Papa e Curia Romana chiamati ad essere “ri-evangelizzati”

Il predicatore padre Giulio Michelini ha detto ai presenti: “Siete voi, cari fratelli, al centro della nuova evangelizzazione”

Il predicatore degli Esercizi Spirituali del Papa e della Curia Romana che si tengono nella Casa Divin Maestro di Ariccia, padre Giulio Michelini, ha incoraggiato i 74 partecipanti ad essere “ri-evangelizzati”. Lo riferisce la Radio Vaticana.

In queste prime ore di ritiro, che è iniziato ieri 5 marzo e termina venerdì 10 marzo, il frate francescano ha chiesto di ascoltare Dio che parla “attraverso gli umili”. Di qui la domanda che il predicatore ha rivolto ai presenti: “Ho l’umiltà di ascoltare Pietro? Abbiamo l’umiltà di ascoltarci gli uni gli altri, facendo attenzione ai pregiudizi o alle pre-letture che certamente abbiamo, ma attenti a cogliere quello che Dio vuole dire nonostante – magari – le mie chiusure? Ascolto la voce degli altri, magari debole, o ascolto solo la mia voce?”.

Questi giorni di Esercizi spirituali – ha dunque rimarcato padre Michelini – sono giorni per “stare con Pietro”. “In questi giorni – osserva – possiamo considerarci tutti dentro il gruppo di coloro che devono essere ri-evangelizzati”. Non perché apparteniamo all’ambito di quelli che non conoscono Gesù, né siamo fra “le persone battezzate che però non vivono le esigenze del Battesimo”. Ma perché – si legge sulla Radio Vaticana – “la nuova evangelizzazione” “è pensata in primo luogo per incendiare i cuori dei fedeli che regolarmente frequentano la Comunità”. Il francescano ha dunque sottolineato: “Siete voi, cari fratelli, al centro di quella evangelizzazione”.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione