Dona Adesso
American flag

American flag - Pixabay

Elezioni Usa. I vescovi chiedono sostegno a famiglia, vita e lotta alla povertà

A tre mesi dal voto, la Conferenza episcopale ha pubblicato un documento intitolato “Formare le coscienze per una cittadinanza fedele”

Tutelare la famiglia e la vita in tutte le sue fasi, aiutare i poveri e i cristiani perseguitati nel mondo. Sono i temi a cui invitano a guardare i vescovi degli Stati Uniti, il vista delle elezioni presidenziali dell’8 novembre prossimo.

A tre mesi dal voto che eleggerà il successore di Barack Obama alla Casa Bianca, la Conferenza episcopale Usa ha stilato un documento in cui anzitutto si chiede di “tenere in considerazione la dimensione morale ed etica della politica”.

Il documento – intitolato “Formare le coscienze per una cittadinanza fedele” – si apre con un’ampia riflessione sulla Dottrina sociale della Chiesa ed è diviso in tre parti.

L’appello è a non guardare “ai partiti o alle ideologie”, bensì a “tutto ciò che protegge o minaccia la dignità umana”. Ne deriva il richiamo a difendere i più deboli, come i bambini non ancora nati. Il no all’aborto e all’eutanasia è deciso, così come quello alla distruzione di embrioni umani in nome della ricerca, alla pena di morte e alla guerra.

Oltre che per il “sostengo necessario per prendere una decisione in favore della vita”, i vescovi Usa si spendono anche per “proteggere la concezione fondamentale del matrimonio come unione fede ed indissolubile tra un uomo e una donna, in quanto istituzione centrale della società”.

Forte anche “la promozione della complementarietà dei sessi ed il respingimento della falsa ideologia del ‘gender’”, attraverso un migliore sostegno morale, sociale ed economico alla famiglia, affinché i genitori siano aiutati dallo Stato a crescere i propri figli “nel rispetto della vita e secondo solidi principi morali”.

Si chiede inoltre impegno per l’accoglienza dei profughi e di non voltare lo sguardo altrove dinanzi alle persecuzioni di cristiani che avvengono in Medio Oriente ed in altre parti del globo.

Gli sfidanti per la carica di presidente degli Stati Uniti sono il repubblicano Donald Trump e la democratica Hillary Clinton.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione