Dona Adesso
Flag of Egypt

WIKIMEDIA COMMONS

Egitto: l’estremo saluto dei copti ai loro “martiri”

Il patriarca Tawadros celebra i funerali delle vittime dell’attentato di domenica scorsa

Le vittime dell’attentato di domenica scorsa nei pressi della cattedrale del Cairo, sono già in cielo “e da lì intercedono per noi”. Lo ha detto il patriarca copto-ortodosso Tawadros II celebrando stamattina i funerali nella cattedrale di San Marco.

“Fin dal primo secolo dopo Cristo, i copti hanno offerto la loro vita come sacrificio per amore di Cristo”, ha ricordato il patriarca, sottolineando che quella copta è detta anche “Chiesa dei martiri”.

“Diamo l’addio ai nostri cari con lo stesso spirito di lode – ha proseguito Tawadros – perché crediamo che non c’è morte per coloro che amano Dio: loro saranno resuscitati nella gioia alla vita eterna”.

In conclusione, il primate copto ha ammonito che i responsabili delle azioni terroristiche non potranno sfuggire alla punizione divina.

Prima di pronunciare l’omelia, Tawadros è stato a lungo con la testa china di fronte alle bare delle vittime.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione