Dona Adesso
Pope Tawadros II (o Theodoros II)

WIKIMEDIA COMMONS

Egitto. Gli auguri di Natale dell’imam di Al-Azhar a Tawadros II

Durante l’incontro i due leader religiosi hanno ricordato la tradizione di convivenza dell’Egitto, che nessun attentato può minare. I copto-ortodossi festeggiano Natale il 7 gennaio

Ieri, mercoledì 4 gennaio, Tawadros II, patriarca della Chiesa copto-Ortodossa d’Alessandria, ha ricevuto la visita del Grande Imam di Al-Azhar, Ahmed Tayeb. Quest’ultimo ha voluto così rivolgere gli auguri di Buon Natale, che i copto-ortodossi festeggiano il 7 gennaio.

Tayeb ha spiegato che la lunga tradizione di convivenza e tolleranza tra egiziani è troppo forte per essere incrinata da qualsivoglia atto criminale. Ha quindi messo in evidenza la lunga storia di relazioni fraterne che legano l’Università di Al-Azhar, tra i principali centri d’insegnamento religioso islamici, alla Chiesa copta.

Parole condivise da Tawadros II, il quale ha sottolineato che il rapporto tra musulmani e cristiani in Egitto, che risale a oltre mille anni fa, è un modello di convivenza.

Quella del Grande Imam è solo l’ultima visita in ordine di tempo prima di Natale. Il 3 gennaio Tawadros II ha ricevuto Mohamed Mokhtar Gomaa, ministro egiziano delle Donazioni religiose. Mentre il 2 gennaio, lunedì scorso, ha ricevuto alcuni alti funzionari dell’esercito, insieme al ministro della Difesa egiziano Sedqi Sobhi.

La Chiesa copta celebra il Natale di quest’anno a seguito di un attentato suicida l’11 dicembre scorso, a Il Cairo, nella cappella dei Santi Pietro e Paolo, adiacente alla cattedrale copto-ortodossa dedicata a San Marco.

L’esercito egiziano ha completato la ristrutturazione della chiesa nei giorni scorsi. Il presidente al-Sisi aveva ordinato che la ristrutturazione avvenisse in tempo per il 7 gennaio, Natale copto-ortodosso.

[a cura di Federico Cenci]

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione