Dona Adesso
Cardinal Pietro Parolin

Catholic Church England and Wales

“Educare i giovani a verità, bene, giustizia”. Lettera di Parolin a Istituto Toniolo

Il Segretario di Stato scrive al card. Scola in occasione della 92° Giornata Nazionale per l’Università Cattolica del Sacro Cuore

“Rinnovare ogni sforzo affinché le nuove generazioni trovino persone, istituzioni e luoghi dove poter realizzare una formazione integrale resa possibile dal dialogo aperto e costruttivo tra fede e ragione, tra i diversi ambiti del sapere e la teologia”.

È quanto domanda il cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, in una Lettera inviata a nome del Papa al card. Angelo Scola, presidente dell’Istituto G. Toniolo di Studi Superiori, in occasione della 92a Giornata Nazionale per l’Università Cattolica del Sacro Cuore che si celebra oggi sul tema Nell’Italia di domani io ci sarò.

“Il mondo – osserva il porporato nella missiva – si trova ad affrontare sfide sempre più grandi e impegnative che richiedono personalità mature e competenti in grado di spendersi con generosità nei nuovi scenari nazionali e internazionali”.

È questa una delle principali finalità delle Università Cattoliche, “a cui la Chiesa – sottolinea Parolin – affida il compito di formare le nuove generazioni alla luce dei principi della fede cristiana e della tradizione cattolica per costruire reti di autentica solidarietà e contribuire al bene comune”.

Per affrontare questa missione impegnativa bisogna anzitutto “preparare i cuori”, perché “senza uno sguardo rivolto ai valori fondamentali della verità, del bene, della giustizia e della pace – ammonisce il cardinale – non sarà possibile contrastare le forti spinte al materialismo e al positivismo scientifico che sembrano essere le coordinate dominanti su cui si muovono la cultura e la società del nostro tempo”.

In questa prospettiva il Segretario di Stato elogia “il fondamentale contributo” offerto in Italia dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, che p. Agostino Gemelli, con i suoi collaboratori, ha voluto come “riferimento solido e qualificato per la formazione delle nuove generazioni nei vari campi del sapere e nei diversi ambiti professionali”.

“Non meno che nel passato – aggiunge – è urgente investire nella formazione dei giovani che vivono oggi una stagione di incertezza e di precarietà sia dal punto di vista sociale sia sotto il profilo religioso”, come ampiamente documentato dagli studi condotti attraverso il progetto Rapporto Giovani curato dall’Istituto Toniolo e dall’Università Cattolica.

Educare i giovani, afferma Parolin, è dunque “un compito affascinante e molto impegnativo che richiede uno sforzo comune e condiviso da parte di tutta la comunità ecclesiale”. Al contempo è necessaria anche “una costante capacità di rinnovamento della stessa Istituzione accademica chiamata a coniugare gli irrinunciabili valori originari e costitutivi con le nuove esigenze di un sistema universitario complesso e aperto a nuovi scenari internazionali”.

Pertanto “segno distintivo dell’Ateneo Cattolico, oltre all’offerta di una formazione di alto livello scientifico, dovrà sempre più essere quello di una spiccata educazione alla solidarietà e al servizio degli ultimi, attraverso tutte le dimensioni del sapere e del vivere umano”.

In tal senso il Policlinico Universitario A. Gemelli è “un particolare segno di questo inscindibile legame tra la dimensione accademica e il servizio ai più bisognosi e sofferenti, come sono i malati”. L’ospedale, afferma il Segretario di Stato, “ha rappresentato il compimento di un sogno del suo fondatore e che dovrebbe essere sempre più riconoscibile come un luogo esemplare di formazione e di cura cristianamente ispirato”.

A conclusione della lettera, il porporato esprime l’auspicio del Santo Padre affinché l’Ateneo “possa continuare ad offrire ai giovani un valido sostegno per una formazione integrale e per le loro scelte di vita, aiutando soprattutto quelli meritevoli che hanno meno possibilità”. Proprio con questa finalità il Papa invierà il consueto contributo economico all’Istituto di Studi Superiori Toniolo.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione