Dona Adesso
Hearth

Pixabay CC0

Ecologia umana, ecologia dell’ambiente

All’Istituto Superiore di Scienze Religiose Mater Ecclesiae, dell’Angelicum un Corso Interdisciplinare sull’educazione ambientale.

Le sollecitazioni della Laudato Si’, lettera enciclica di Papa Francesco sulla cura della casa comune, coinvolgono anche le università. In particolare,  l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Mater Ecclesiae della Pontificia Università S. Tommaso d’Aquino (Angelicum), sensibile alle tematiche ecologiche, offre un corso di formazione interdisciplinare sull’ecologia umana e ambientale (clicca qui), diretto da Giuseppe Marco Salvati, op (Preside dell’Istituto) e A.M. Cosentino (docente di bioetica).

L’iniziativa didattica richiama a riflettere sulla crisi ecologica che investe diversi ambiti (ecologia integrale), la cui radice è soprattutto di natura antropologica, morale, teologica ed educativa.

Appare fondamentale, perciò, richiamare la differenza ontologica e assiologica dell’uomo con le altre creature, e il compito dell’uomo di “coltivare e custodire” il creato, a partire da se stesso (Laudato Si’, 155).

Perciò, la sua responsabilità come custode e non padrone del creato, interpella a rivedere, a livello personale e comunitario, mentalità e comportamenti, e a seguire possibili prassi virtuose, nel rispetto dell’ambiente e dell’uomo poiché «tutto è connesso», come nei vasi comunicanti.

La riflessione sulla cura della casa comune, filo conduttore del Corso dell’Istituto Mater Ecclesiae, coinvolge diversi ambiti, tra i quali quello scientifico, giuridico, etico, magisteriale, culturale, educativo e spirituale.

L’iniziativa, rivolta a studenti universitari e uditori esterni, si articola in 12 incontri e si svolgerà all’Angelicum ogni giovedì, dall’11 Febbraio al 12 Maggio 2016, dalle 15,30 alle 17,00.

Per informazioni e prenotazioni:

Istituto Superiore di Scienze Religiose Mater Ecclesiae, Largo Angelicum, 1 (Via Nazionale) – 00184 Roma;

info@issrmaterecclesiae.it;  www. issrmaterecclesiae.it; tel. 06. 67.02.444

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione