Dona Adesso

Sito Incontro Mondiale Famiglie 2018 / Screenshot

Dublino 2018 : in attesa di papa Francesco

Sono cominciati i preparativi per l’Incontro Mondiale delle Famiglie

Papa Francesco “ha assicurato la sua presenza” all’Incontro Mondiale delle Famiglie (“World Meeting of Families 2018”), che si terrà dal 21 al 26 agosto 2018 nella capitale irlandese Dublino. Come ricorda l’agenzia SIR, il Pontefice parteciperà all’evento e presiederà anche la messa conclusiva.

“Ogni aspetto della sua visita in Irlanda deve essere visto alla luce della famiglia”, ha raccontato l’arcivescovo di Dublino, mons. Diarmuid Martin. E questo renderà il suo viaggio forse “ancora più importante”, ha aggiunto il presule presentando l’evento.

I preparativi per il raduno, che si svolgerà sotto il tema “Il Vangelo della Famiglia, gioia per il mondo”, sono ormai iniziati. Sono stati girati dei video-clip in sette lingue — francese, gaelico, inglese, italiano, polacco, spagnolo e tedesco — per invitare le famiglie a venire in Irlanda, “un luogo accogliente e noto per la sua lunga storia cristiana” e da dove nel corso dei secoli sono partiti numerosi missionari per proclamare “la gioia del Vangelo”. Basta infatti pensare a figure come san Columba di Iona, sant’Aidano e san Colombano.

Il 21 agosto prossimo si svolgerà al santuario mariano di Knock un incontro, al quale parteciperà almeno una famiglia per ogni diocesi. Lo scopo è di lanciare un programma nazionale — con apposita App — intitolato “Amoris, Let’s talk Family, Let’s be Family”. Dal santuario nella contea di Mayo partirà una icona della Santa Famiglia, che visiterà tutte le diocesi irlandesi.

Il raduno a Dublino avrà tre momenti chiave, così rivela il SIR: un congresso di tre giorni (22-24 agosto), inoltre il “Festival of Families” la sera del 25 agosto e infine la Messa conclusiva con il Papa (26 agosto). (pdm)

About Marina Droujinina

Giornalismo (Mosca & Bruxelles). Teologia (Bruxelles, IET).

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione