Dona Adesso

Don Giussani e la Liturgia: una riflessione più che mai attuale

Edito da San Paolo e curato da mons. Francesco Braschi, il volume raccoglie conversazioni del fondatore di CL risalenti a fine anni ‘60

Sarà in libreria, a partire dal 10 novembre, Dalla liturgia vissuta – Una testimonianza, opera di don Luigi Giussani pubblicata dalle Edizioni San Paolo e curata da mons. Francesco Braschi, dottore della Biblioteca Ambrosiana.

Un testo fondamentale per avvicinarsi al pensiero del grande sacerdote ed educatore, fondatore del movimento Comunione e Liberazione. Il libro propone in modo sistematico e sintetico la concezione che don Giussani aveva della liturgia della Chiesa e consente di cogliere il posto centrale che essa occupa fin dall’inizio nella vita di Comunione e Liberazione.

Frutto di conversazioni che coprono un periodo che va dal 1965 ai primi anni ’70, il libro costituisce una reale “introduzione” alla liturgia e al suo significato. L’opera si apre con una prima parte dedicata a una lunga riflessione sulla messa per continuare, nella seconda, con una ripresa puntuale e dettagliata sull’anno liturgico e le sue festività.

Il lettore viene così condotto da don Giussani nel cuore dell’esperienza ecclesiale, che ha nell’Eucaristia il fulcro di tutta la vita cristiana e nell’anno liturgico lo svolgersi della storia dell’Alleanza tra Dio e gli uomini, ma anche la storia dell’incontro personale di ciascun credente con il Mistero.

“Siamo orgogliosi di pubblicare una nuova edizione di questa importante opera di don Giussani incentrata sul tema della liturgia vissuta – sottolinea don Simone Bruno, direttore editoriale del Gruppo San Paolo -. Questa iniziativa editoriale ci ha permesso di collaborare assieme a Comunione e Liberazione con cui le Edizioni San Paolo vantano un lungo e proficuo rapporto”, conclude don Bruno.

In merito alla nuova edizione di Dalla liturgia vissuta – Una testimonianza, don Julián Carrón, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, afferma: “La riduzione della realtà a quello che ci preoccupa, alla ferita che abbiamo, al disagio che proviamo, alla stanchezza che ci troviamo addosso, per cui guardiamo tutto dal di dentro della misura del nostro razionalismo, è sfidata dalla liturgia, che fa entrare in gioco qualcosa di irriducibile, una certezza, un fatto: il Signore ci ha salvato. Mi auguro – conclude Carrón – che la pubblicazione di questo libro di don Giussani ci aiuti a liberarci dalla nostra miopia, per testimoniare che in noi la liturgia non è ridotta a intimismo vuoto”.

L’opera è un utile strumento per approfondire la conoscenza dei fattori di dottrina e di esperienza coinvolti nella bimillenaria liturgia della Chiesa. Un testo che, anche alla luce delle più recenti riflessioni di papa Ratzinger e di papa Francesco sulla liturgia, si pone come un contributo di grande interesse e straordinaria attualità.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione