Dona Adesso

Commons Wikimedia

Dilma Rousseff rivela di aver ricevuto una lettera personale dal Papa

La presidente brasiliana eletta lo ha confermato ieri ai giornalisti. Da maggio è sospesa dalle funzioni perché sottoposta a procedura di impeachment

La presidente brasiliana eletta, Dilma Rousseff, da maggio sospesa dalle funzioni perché sottoposta a procedura di impeachment, ha confermato ieri di aver ricevuto nei giorni scorsi una lettera di Papa Francesco.

Rispondendo a una domanda dell’Ansa, durante la conferenza stampa di ieri con le agenzie estere a Brasilia nel Palazzo La Alvorada – dove risiede temporaneamente – Rousseff ha detto: “Mi ha scritto una lettera, ma non ne divulgherò il contenuto, posso solo dire che non era una lettera ufficiale”.

Il prossimo 29 agosto, Dilma sarà ascoltata dal Senato che, in sessione plenaria, dovrà decidere sulla sua eventuale destituzione. A riguardo la presidente sospesa – che in più occasioni ha parlato di “golpe bianco” nel paese – ha sottolineato che difenderà davanti ai “giudici” del Senato (alcuni dei quali a loro volta sotto processo) “la democrazia e la giustizia”. “Spero solo nella giustizia”, ha detto.

Dilma Roussef è accusata e processata per presunti reati compiuti nel 2015 di violazione della legge fiscale che regola i dinamismi contabili della Nazione. Nel suo intervento, la politica ha ammesso due gravi errori della sua seconda presidenza: la nomina a vice presidente dell’attuale governante ad interim, Michel Temer, da lei definito un'”usurpatore” (accusato tra l’altro di “corruzione attiva e passiva”) e quello di aver ridotto le tasse al settore imprenditoriale per aiutarlo ad affrontare la crisi senza ottenere la contropartita necessaria, e cioè più e nuovi investimenti per riattivare l’economia.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione