Dona Adesso

Foto: Missionarie dell'Immacolata Concezione

“Di generazione in generazione la sua misericordia”: due appuntamenti mariani a Bologna e Oristano

Il 12 e il 19 novembre, il XXXV Convegno mariano organizzato dalle Missionarie dell’Immacolata Concezione

“Di generazione in generazione la sua misericordia” (Lc 1,50). Il Dio della misericordia nel cantico di Maria. Questo il tema del Convegno mariano di quest’anno, che si terrà al Cenacolo Mariano di Borgonuovo (Bologna), il 12 novembre e all’Audutorium S. Domenico di Oristano, il 19 novembre.

Si colloca all’interno della grande tematica proposta da papa Francesco per questo anno giubilare e si ispira alle parole di Maria che nel Magnificat canta la misericordia del Padre che si estende senza alcun limite.

La mattinata, dopo un breve momento di preghiera introduttivo, sarà impegnata nell’ascolto di due riflessioni bibliche sull’Antico e sul Nuovo Testamento.

La prima relazione, “Il mio intimo freme di compassione” (Os 11,8). Rahamim, le viscere di misericordia di Dio nell’Antico Testamento, sarà proposta a Borgonuovo da don Marco Settembrini (docente di Antico Testamento FTER); a Oristano da Mons. Mauro Maria Morfino, Vescovo della Diocesi di Alghero-Bosa (ordinario di Scienze Bibliche presso la PFTC).

Seguirà una relazione sul cantico di Maria: “Di generazione in generazione la sua misericordia” (Lc 1,50). Il cantico di Maria: sintesi e profezia di una storia di misericordia. Questa seconda riflessione sarà proposta a Borgonuovo da Lidia Maggi (Pastora della chiesa Battista di Varese e della chiesa Metodista di Luino) e a Oristano da Elizabeth Green (Pastora delle chiese evangeliche battiste di Cagliari e Carbonia).

Nel pomeriggio, avranno luogo laboratori tematici con lo scopo di coinvolgere i partecipanti in una riflessione esperienziale interattiva: biblico-teologico; spirituale- artistico; ecumenico-esperienziale.

La danza della Misericordia, in contesto di preghiera, concluderà i lavori in entrambi i Convegni

Fin dal suo nascere, il Convegno si propone di offrire un approfondimento della figura di Maria in chiave biblico-teologica, in linea con il cammino della Chiesa e della rinnovata sensibilità culturale ed ecumenica, allo scopo di fondare e sostenere la spiritualità mariana. Ha una caratteristica pastorale ed è aperto a tutti.

L’ispirazione di dar vita a dei Convegni mariani periodici nasce dalla passione pastorale di padre Luigi Faccenda OFM Conv. Nominato nell’immediato dopoguerra direttore della Milizia dell’Immacolata (il Movimento fondato da san Massimiliano Kolbe) per la regione Emilia Romagna, si diede ad approfondire l’eredità di padre Kolbe con particolare riferimento alla missione di Maria nel progetto di Dio, attualizzandone l’insegnamento con creatività.

Preso dall’urgenza di far “conoscere Maria” così come veniva proposta dal rinnovato cammino della Chiesa, Faccenda, con la collaborazione di padre Faustino Ossanna, OFM Conv., diede l’avvio, a Bologna, nel 1980, a quelli che allora chiamò, “i Corsi di dottrina e di spiritualità mariana”.

Le coordinate conciliari fondamentali: Maria nel Mistero di Cristo e della Chiesa; le note trinitaria, cristologia ed ecclesiale e gli orientamenti: biblico, liturgico, ecumenico, antropologico, per il rinnovamento del culto mariano offerti dalla Marialis Cultus, venivano assunti come punti di riferimento irrinunciabili per questa iniziativa.

Gli attuali Convegni mariani – sempre ripensati alla luce del cammino della Chiesa, in dialogo con la cultura contemporanea – si pongono in continuità con quella esperienza iniziale.

Offrire al popolo di Dio una conoscenza di Maria fondata biblicamente e teologicamente, in sintonia con la Chiesa, per sostenere una retta spiritualità mariana, resta l’ispirazione fondamentale del nostro progetto dei Convegni mariani. Si tratta di una proposta pastorale, che intende presentare una dottrina per la vita.

***

Ulteriori informazioni nel sito delle Missionarie: www.kolbemission.org

About Agata Pinkosz

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione