Dona Adesso

Copyright: Servizio Fotografico L'Osservatore Romano

Dhaka: Preghiera ecumenica per la pace di Mons. Philip Sarkar

Testo integrale della preghiera pronunciata dal Vescovo anglicano di Dhaka durante l’Incontro Interreligioso ed Ecumenico per la pace nel giardino dell’Arcivescovado – 1 dicembre 2017

Dio Onnipotente e Misericordioso,

Noi ti lodiamo e ti benediciamo per averci donato quest’occasione d’incontro tra uomini e donne di religioni e confessioni diverse. Assieme al nostro carissimo ospite, il Papa Francesco, vogliamo innalzare a Te la nostra preghiera.

Ti ringraziamo per le benedizioni che riversi su di noi e che ci permettono di convivere in pace ed armonia in questo meraviglioso Paese. Non cessano, tuttavia, le discriminazioni, le divisioni e la corruzione. Padre Misericordioso, fortificaci per mezzo del tuo Spirito perché, uniti, possiamo lottare per la liberazione del nostro Paese e della nostra gente dalle potenze del male.

Dio Giusto,

Molte sono oggi le vittime del terrorismo, dei conflitti, dell’oppressione e dello sfruttamento. Le minoranze religiose ed etniche continuano a soffrire per l’odio e le discriminazioni che subiscono in molti Paesi del mondo. In modo speciale, vogliamo ricordare il vicino Myanmar. Troppi sono coloro che, lasciando la propria patria per salvare la vita, sono costretti a vivere in condizioni disumane. O Signore dell’universo, vieni a ristabilire la giustizia e la pace in questo mondo. Guida con la tua sapienza e bontà coloro che Tu hai posto a capo delle Nazioni, affinché possano esercitare la loro autorità e il loro potere per servire i popoli con amore e dedizione.

Dio;’Fonte e Sostegno di ogni cosa,

Tu ci hai creato, ci ami e ti prendi cura di ogni essere umano. Hai dato origine a questo pianeta meraviglioso, ci hai permesso di lodarti e ci hai affidato la custodia della tua creazione. Purtroppo, la stiamo distruggendo con la nostra avidità senza limiti. Abbiamo abusato della nostra autorità e trascurato la nostra responsabilità. Perdonaci, o Signore, e suscita in noi la consapevolezza necessaria per salvare le sorti del nostro Paese dagli effetti dei cambiamenti climatici e dell’inquinamento ambientale. Manda su di noi la tua benedizione, o Signore, affinché le generazioni future Nissan° continuare a vivere serenamente sulla terra glorificando il tuo Nome.

Verità Eterna ed Unica,

Oggigiorno sminuiamo la tua Grandezza e Santità con la nostra limitata conoscenza e comprensione,
attraverso la nostra ipocrisia e il cieco orgoglio delle nostre identità religiose. Fraintendiamo e odiamo la

gente di altre fedi e sospettiamo gli uni degli altri. Non sappiamo più rispettarci e così ci allontaniamo dal tuo amore e dalla tua grazia. Perdonaci, Signore, e aiutaci a comprendere la tua grandezza e la profondità del tuo amore così da amare gli altri mettendoci al loro servizio e senza giudicarli per la fede in cui credono.

O Dio Adorabile,

Oggi ti preghiamo umilmente per il tuo Servo, il Papa Francesco, per tutte le altre guide religiose, per i leaders del nostro Paese e del mondo intero. Guidali per mezzo del tuo Spirito di amore e di sapienza, affinché possano condurci, in questo mondo confuso e oscuro, sul cammino della vera luce e della vera vita

Ti supplichiamo, o Signore! Facci “strumenti della Tua pace. Dove c’è odio, fa che portiamo amore; dove c’è offesa, perdono; dove c’è dubbio, fede; dove c’è disperazione, speranza; dove ci sono tenebre, luce; dove c’è tristezza, gioia.”

Ti presentiamo umilmente le nostre preghiere a gloria del tuo Santo Nome, o Signore Misericordioso!

Amen/Amin/Tathasto/Shand

© Copyright – Libreria Editrice Vaticana

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione