Dona Adesso

Delegazione del Patriarca di Costantinopoli a Roma

Per la festa di S. Pietro, un gesto diventato ormai tradizionale

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 24 giugno 2009 (ZENIT.org).- In occasione della festa dei Santi Pietro e Paolo, patroni della Diocesi di Roma, il Patriarca ecumenico Bartolomeo I invierà una delegazione con cui manifesta i suoi legami di amicizia e vicinanza con la Chiesa cattolica.

Benedetto XVI ha inviato una delegazione vaticana alla sede del Patriarcato ecumenico, a El Fanar (Istanbul), il 30 novembre scorso, festa di Sant’Andrea, patrono della sede patriarcale.

Una nota del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani spiega che questo gesto è ormai diventato una tradizione, iniziata nel 1969 dal Cardinale Johannes Willebrands, presidente di quello che allora si chiamava Segretariato per l’Unità dei Cristiani.

La delegazione del Patriarca Bartolomeo I è guidata quest’anno dal metropolita di Francia Emmanuel, direttore dell’Ufficio della Chiesa ortodossa presso l’Unione Europea, ed è composta dal Vescovo di Sinope, Athenagoras, assistente del metropolita del Belgio, e dal diacono Ioakim Billis di El Fanar.

La delegazione parteciperà il 28 giugno ai vespri presieduti da Papa Benedetto XVI a San Paolo fuori le Mura, con cui si chiuderà l’Anno Paolino. L’anno scorso, all’inaugurazione dell’Anno nella stessa Basilica, era presente anche Bartolomeo I.

La delegazione parteciperà anche alla celebrazione eucaristica che il Papa presiederà nella Basilica vaticana e nel corso della quale consegnerà il pallio agli Arcivescovi metropoliti nominati quest’anno.

I delegati incontreranno inoltre esponenti del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani e verranno ricevuti in udienza privata da Benedetto XVI.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione