Dona Adesso

Date e vi sarà dato

“Io non ho quel che possiedo; ma possiedo quanto dono”

I barboni conducono un tenore di vita ai limiti dell’umano, lontano da tutti gli amici che hanno scelto di perdere.

Riz non era però come i soliti barboni. Aveva cercato a più riprese di rientrare nei ranghi; ma inutilmente. Stava per dimenticare le leggi elementari del vivere civile. Sorpreso dalla nostalgia di casa sua, un giorno si decise a rivolgersi ad un’agenzia per cercare notizie di suo padre, della sua famiglia di cui aveva perso le tracce da tantissimo tempo.

Venne così a sapere che suo padre, un ricco signore, padrone di beni incalcolabili, morendo, aveva lasciato, per testamento, tutte le sue proprietà al suo unico figlio, non appena lo si fosse rintracciato. E lui era questo figlio.

Il nostro Riz, consapevole erede di tanta fortuna, ripeteva continuamente a se stesso la frase che aveva tante volte udito distrattamente e ritenuto folle utopia: “Io non ho quel che possiedo; ma possiedo quanto dono.”

E sempre meglio gustava le parole di Gesù: “Date e vi sarà dato: una misura pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata in grembo”.

 

Ciao da p. Andrea Panont

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione