Dona Adesso

Da Isaia a San Francesco, le Edizioni Messaggero Padova al Festival Biblico

Il 30 e il 31 maggio, due incontri con Andreoli, Bosetti, Dozzi, Prezzi, Bonato

La vita consacrata può essere un laboratorio di un nuovo umanesimo capace di risvegliare il rispetto per  il Creato, la custodia della persona e la fratellanza, oggi sempre più a rischio? E un testo del 1224 può ancora aiutare l’uomo contemporaneo a sintonizzarsi con il canto della Creazione e a prendersi cura della natura? Per aiutare la riflessione su queste domande, le Edizioni Messaggero Padova hanno scelto di essere presenti al Festival Biblico 2015 presentando due recentissime pubblicazioni che incarnano il tema “Custodire il creato, coltivare l’Umano” centrale in questa edizione della kermesse promossa dalla Diocesi di Vicenza e dalla Società San Paolo.

Il primo incontro, sabato 30 maggio alle 11 all’Oratorio del Gonfalone, in occasione della presentazione del libro Quanto manca all’aurora? del frate cappuccino e biblista Dino Dozzi, recentemente pubblicato per i tipi di Emp, sarà costruito come un dialogo tra l’autore, il teologo Lorenzo Prezzi, direttore responsabile della rivista «Testimoni», monsignor Giuseppe Bonato, vicario per la Vita consacrata della Diocesi di Vicenza e, come moderatrice, suor Mariangela Bassani, segretaria Usmi della Diocesi di Vicenza.

«Sentinella, quanto manca all’aurora?», scriveva il profeta Isaia. E il profeta-sentinella rispondeva con una rassicurazione e un invito: «Viene il mattino… convertitevi, venite!». Chi pone la domanda oggi siamo tutti noi, donne e uomini, variamente o per nulla credenti, stanchi del buio e del freddo della notte. Le sentinelle sono i consacrati che nel parlare di Dio ci mostrano come vivere in armonia con noi stessi, tra di noi e con il Creato.

Il secondo appuntamento, domenica 31 maggio alle 17.30 alla Tenda del festival in piazza Duomo, raccoglie le riflessioni attorno al Cantico delle creature di san Francesco di un laico, lo psichiatra e scrittore Vittorino Andreoli, e di una religiosa, la biblista suor Elena Bosetti. A moderare il dibattito fra Andrea Vaona, francescano conventuale e collaboratore del«Messaggero di sant’Antonio».

Si parlerà della custodia del Creato usando come spunto Laudato sie, mi’ Signore! la nuova edizione Emp del “Cantico di frate Sole” di san Francesco. Il libro è una rilettura a più voci del Cantico, con le tavole di due artisti, il fumettista e illustratore Luca Salvagno e il pittore Mimmo Paladino, e le parole di scrittori, giornalisti, teologi, bambini, filosofi, persone di fede cattolica, ebrea, musulmana, buddista.  Personaggi noti, come Erri De Luca, Carlo Petrini, Vittorino Andreoli, Aldo Cazzullo, il cardinale Gianfranco Ravasi, o persone comuni, come i bambini dell’ACR di Roncadelle (BS), una coppia di laici francescani o un alluvionato di Genova che, in questo caso, commenta i versi dedicati a Sora Acqua!

 
 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione