Dona Adesso

Croce e Corano insieme per fermare “ogni violenza fatta in nome di Dio”

L’Imam di Perugia ringrazia Papa Francesco per aver smascherato il piano che vorrebbe far esplodere lo scontro tra le religioni

Ieri 6 agosto l’Imam di Perugia, Mohamed Abdel Qader, in seguito alla partecipazione della santa messa – la scorsa domenica – e all’incontro con Papa Francesco – il 4 agosto ha inviato un messaggio di ringraziamento al Custode della Porziuncola, padre Rosario Gugliotta, per aver favorito lo storico incontro con il Santo Padre:

Ha scritto il dr. Mohamed Abdel Qader imam Comunità Islamica di Perugia e Umbria:

“Carissimo Gentilissimo padre Rosario!

a nome della Comunità musulmana e mio personale vorrei ringraziarti ed esprimerti tutta la mia riconoscenza.

Quello che è avvenuto ieri, giovedì 4 agosto 2016, con il mio incontro diretto con Sua Santità Papa Francesco è un momento di avvicinamento e un gesto simbolico che ha delle prospettive e delle ricadute non solo sulla nostra città e nazione italiana, ma anche a livello globale.

Le notizie e le immagini ormai viaggiano molto velocemente e arrivano molto lontano, ricevo ancora messaggi da varie parti del mondo in diverse lingue, che esprimono gioia e soddisfazione per questo momento che in se è durato alcuni minuti, ma che di fronte agli occhi delle persone ha avuto un grande significato, associato anche alle inequivocabili parole del Santo Padre di amicizia e saggezza con le quali ha rifiutato delle logiche dello scontro tra le religioni, contro qualsiasi violenza fatta in nome di Dio.

Nel mio breve colloquio col Papa ho voluto proprio trasmettere la gioia e la soddisfazione del mondo musulmano per queste le sue storiche con le quali ha illuminato questi tempi incerti e cupi.

La Pace si costruisce con i piccoli gesti quotidiani, ed anche con i eventi simbolici come questo, che infondono nelle persone la fiducia in un mondo migliore, e compiacciono il Signore.

Tu che hai fatto in modo da rendere possibile questo momento, sei stato parte di questo gioioso evento, e prego Iddio che accolga le nostre opere tutte, per un mondo migliore.

Rinnovo il ringraziamento per tutto quello che hai fatto e che farai, rinnovandoti stima ed amicizia, auspicando maggiore collaborazione e cooperazione”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione