Dona Adesso

Cristina Kirchner tornerà a visitare Papa Francesco a giugno

Fonti ufficiali parlano di un quinto nuovo incontro della presidente argentina con il Pontefice, nell’ambito del suo viaggio in Italia per l’Expo di Milano

Si terrà con buona probabilità a giugno, nel conto alla rovescia per le elezioni nazionali, un nuovo incontro tra la presidente argentina Cristina Kirchner e Papa Francesco. Si tratterebbe del quinto incontro dopo quello del 18 marzo 2013, pochi giorni dopo l’elezione di Bergoglio sul soglio petrino, e poi gli altri del 28 luglio 2013 e del 17 marzo e 20 settembre 2014.  

Fonti ufficiali danno per certo alla stampa locale che il Capo di Stato sarà ricevuto in Vaticano dal Pontefice, chiarendo però che la data può essere ancora sottoposta a modifiche. 

A giugno, la Kirchner sarà comunque in Italia per partecipare alla Expo di Milano, in programma a maggio e giugno, dove l’Argentina presenterà un suo padiglione, ed è previsto che prenda parte anche ad un vertice della CELAC e l’Unione Europea a Bruxelles, il 10 giugno. Secondo le fonti, la presidente userà il suo soggiorno in Europa per visitare il Papa suo conterraneo, in piena campagna per le elezioni nazionali nel mese di agosto e ottobre. 

Il Papa aveva indicato che non avrebbe ricevuto i politici del suo paese durante l’anno elettorale, ma aveva comunque acconsentito alla riunione organizzata dalla Ambasciata dell’Argentina a Roma e il Ministero della Cultura. 

Già a gennaio era stata fissata un’udienza di Bergoglio e Cristina Kirchner in Vaticano, ma è stata poi annullata a causa di problemi di salute della presidente che si era fratturata una caviglia. La visita di giugno, inoltre, – sottolinea la stampa argentina – potrebbe essere combinata insieme a quella con il presidente cileno Michelle Bachelet, in modo da commemorare il 30° anniversario del Trattato di pace che impedì lo scoppio di una guerra tra Cile e Argentina. 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione