Dona Adesso

Foto: YouTube

“Cristiani collaborino per sfide umanità”. Le intenzioni di preghiera del Papa di gennaio

Nel videomessaggio per l’Apostolato di preghiera, Francesco chiede di “ristabilire la piena comunione ecclesiale”

“Per tutti i cristiani, perché, fedeli all’insegnamento del Signore, si adoperino con la preghiera e la carità fraterna per ristabilire la piena comunione ecclesiale, collaborando per rispondere alle sfide attuali dell’umanità”. Questa l’esortazione di Papa Francesco contenuta nel videomessaggio per l’Intenzione di preghiera del mese di gennaio.

Il filmato, pubblicato via internet e diffuso in otto lingue, si apre con una panoramica di alcuni edifici sacri da ogni parte del mondo, mentre il Papa in spagnolo dice: “Nel mondo attuale molti cristiani di diverse Chiese lavorano insieme al servizio dell’umanità bisognosa, per la difesa della vita umana e della sua dignità, del creato e contro le ingiustizie. Questo desiderio di camminare insieme, di collaborare nel servizio e nella solidarietà nei confronti dei più deboli e di coloro che soffrono è motivo di gioia per tutti”.

Francesco allora esorta: “Unisci la tua voce alla mia per pregare perché tutti contribuiscano con la preghiera e la carità fraterna a ristabilire la piena comunione ecclesiale al servizio delle sfide dell’umanità”.

Le intenzioni del Pontefice sono affidate all’Apostolato della Preghiera, ovvero la Rete Mondiale di Preghiera del Papa al servizio della missione della Chiesa. Proprio ieri, al termine dell’Angelus, il Santo Padre ha chiesto di unirsi a tale rete “che diffonde, anche attraverso le reti sociali, le intenzioni di preghiera che propongo ogni mese a tutta la Chiesa. Così si porta avanti l’apostolato della preghiera e si fa crescere la comunione”, ha detto.

Fondato nel 1844, l’Apostolato è presente in oltre 100 Paesi ed è composto da più di 35 milioni di persone, comprendendo il ramo per i giovani, il Movimento Eucaristico Giovanile. Ulteriori informazioni su http://www.oraciondelpapa.net.

 

Di seguito il videomessaggio del Papa:

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione