Dona Adesso

Corea del Nord concede a leader religiosi sudcoreani di pregare per la pace a Pyongyang

L’incontro interreligioso, organizzato dalla Conferenza coreana delle religioni per la pace, si terrà tra agosto e settembre prossimi. In programma anche un musical

Un grande gesto di apertura quello delle autorità comuniste della Corea del Nord che hanno concesso alla Conferenza coreana delle religioni per la pace (Kcrp) di organizzare a Pyongyang un incontro interreligioso per pregare per la pace. La Kcrp riunisce i rappresentanti delle sette maggiori religioni in Corea del Sud e organizza incontri di tipo ecumenico ed interreligioso in tutto il mondo.

L’evento – di cui dà notizia l’agenzia Asia News – si terrà nella seconda metà del 2015, in occasione dei festeggiamenti nella penisola del 70° anniversario della liberazione dall’occupazione coloniale giapponese. 

A confermarlo Kim Kwang-jun, pastore anglicano e Segretario generale del gruppo, che ha dichiarato: “Abbiamo finito i colloqui preliminari con la Conferenza delle religioni del Chosun, il gruppo governativo che rappresenta le cinque religioni presenti in Corea del Nord. Gli eventi previsti si terranno fra agosto e settembre prossimo. Fra i luoghi presi in considerazione vi sono Pyongyang e il monte Kumgang, ma è probabile che alla fine andremo nella capitale del Nord”.

Oltre alla preghiera interreligiosa per la pace, informa ancora l’agenzia, è in programma anche un musical al Quartier generale del Partito dei lavoratori della contea Cheorwon. L’iniziativa ha già ottenuto l’autorizzazione del ministero nordcoreano degli Affari religiosi e di quello degli Esteri; manca soltanto quello del ministero degli Interni. Tuttavia, il reverendo Kim si dice “fiducioso” che questo “non tarderà”.

Intanot, per il 29 gennaio, la Conferenza ha organizzato un incontro con alcuni studiosi musulmani provenienti dall’Iran, nella Memorial Hall for the History and Culture of Korean Buddhism di Seoul. L’evento – durante il quale si affronteranno i temi di islam e Asia orientale – è stato organizzato per combattere le incomprensioni sempre più grandi relative alla religione islamica”, ha spiegato il pastore Kim.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione