Dona Adesso
Hearth

Pixabay CC0

Cop 21: l’appello di cardinali, vescovi e patriarchi contro i cambi climatici

Pronto un documento congiunto. Promosso dal Dicastero ‘Iustitia e Pax’ e ispirato alla Laudato Si’ sarà presentato in una conferenza stampa in Vaticano il 26 ottobre

Cardinali, patriarchi e vescovi delle diverse parti del mondo lanceranno un appello alla Cop 21, la Conferenza sul cambiamento climatico in programma a Parigi dal 30 novembre all’11 dicembre prossimi. L’iniziativa, che, come informa una nota della Sala stampa vaticana, è promossa dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace e si ispira alla enciclica Laudato Si‘ di Papa Francesco, sarà presentata il 26 ottobre, alle 13, in una conferenza stampa.

A questa prenderanno parte alcuni rappresentanti delle Associazioni Continentali di Conferenze Episcopali: il card. Oswald Gracias, presidente della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche (Fabc),  arcivescovo di Bombay (India); il card. Ruben Salazar Gomez, presidente del Consiglio episcopale latinoamericano (Celam), arcivescovo di Bogotá (Colombia); mons. John Ribat,presidente della Federazione delle Conferenze episcopali di Oceania (Fcbco), arcivescovo di Port Moresby (Papua Nuova Guinea); mons. Jean Kockerols, primo vice-presidente della Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece), vescovo ausiliare di Mechelen-Bruxelles. Parteciperà inoltre come invitato speciale il prof. Jean-Pascal van Ypersele de Strihou, dell’Università Cattolica di Lovanio (Belgio), già vice-presidente dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc).

All’inizio della Conferenza – spiega ancora il comunicato – avrà luogo la firma dell’Appello da parte di alcuni rappresentanti dell’episcopato mondiale. Oltre ai relatori, saranno presenti in sala anche il card. Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, il Card Peter Erdo, presidente del Ccee (Europa), il card. Bechara Boutros Rai, presidente del Ccpo (Patriarchi cattolici orientali), l’arcivescovo Gabriel Mbilingi, presidente del Secam (Africa e Madagascar), come pure Bernd Nilles, segretario Internazionale del Cidse (Alleanza Internazionale delle Agenzie Cattoliche per lo Sviluppo).

 

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione