Dona Adesso

Concorso ‘Che impresa ragazzi!’: vince l’app “Pharmacall”

L’applicazione per smartphone che permette di effettuare una ricerca di medicinali tra le farmacie aperte più vicine è stata ideata dai ragazzi dell’Istituto lasalliano Gonzaga di Milano

Una app per smartphone che permette di effettuare una ricerca di medicinali tra le farmacie aperte più vicine. E’ “Pharmacall” la start up ideata dai ragazzi dell’Istituto lasalliano Gonzaga di Milano che oggi ha vinto il Concorso “Che impresa ragazzi!”.

“Il progetto Alternanza Scuola-Lavoro condotto dalla FEDUF (Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio) ha coinvolto gli studenti delle terze classi dei Licei nella creazione di un’idea imprenditoriale e nello sviluppo di competenze finanziarie” spiega il prof. Alberto Rizzi, docente del Gonzaga “attraverso la compilazione di un business plan, la redazione di una lettera di presentazione e la realizzazione di un video pubblicitario”.

Una decina i ragazzi dell’Istituto lasalliano che lo hanno realizzato. Diverse le ore di lavoro: “teorico e pratico, dallo sviluppo del progetto in sè fino al cortometraggio finale” spiega Riccardo, del gruppo. “Un’idea nata dalla mia difficoltà a reperire a volte farmaci” specifica Mario. Diversi gli obiettivi didattici: “lavorando in gruppo si impara a cercare punti di incontro con il pensiero altrui” sottolinea Ludovico “su un progetto concreto che sa di futuro”. E se imparare facendo resta modalità vincente, il progetto parla anche di sostenibilità economica e utilità sociale: “valori importanti per il mondo del lavoro, che abbiamo fatto nostri nell’educazione lasalliana ricevuta” aggiunge Francesco. “Un’opportunità formativa” conclude Mario “che ci ha permesso di esprimere al meglio le nostre capacità”.

La premiazione oggi a Roma presso Palazzo Altieri, sede dell’Associazione Bancaria Italiana.

“Didatticamente si trattava di riuscire ad individuare un bisogno e proporre soluzioni, con un linguaggio specifico ed appropriato per il mondo del lavoro” riferisce il Prof. Mattia Palma, tutor del progetto. “Una possibilità seria e concreta di vedere all’opera un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro seguito con cura e professionalità da Feduf e da Banca Popolare Commercio Industria che ha dato un sostegno importante all’iniziativa”.

I Fratelli delle Scuole Cristiane si dedicano all’istruzione e all’educazione cristianadei giovani.
Sono presenti in Italia con 20 istituzioni scolastiche di diverso grado – dall’infanzia alle superiori – , scuole di seconda opportunità, un collegio a Paderno del Grappa, due pensionati a Milano e Torino.
Circa 160 i fratelli presenti in Italia, quasi mille i dipendenti, 7 mila i ragazzi che usufruiscono della proposta educativa.

About Laura Galimberti

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione