Dona Adesso

Pixabay - CC0

Colombia: mons. Urbina Ortega eletto presidente della Conferenza Episcopale

Per la riconciliazione, “cammino di guarigione”

“Tutti noi colombiani abbiamo il cuore ferito e abbiamo bisogno di un lavoro di riconciliazione, che è un cammino di guarigione.” La ha dichiarato il nuovo presidente della Conferenza Episcopale della Colombia (CEC), mons. Oscar Urbina Ortega, arcivescovo metropolita di Villavicencio, una delle tappe del viaggio di papa Francesco in Colombia.

Come riferito oggi, giovedì 6 luglio 2017, dalla Radio Vaticana, il presule stato eletto durante la 103esima assemblea plenaria della CEC nella capitale Bogotá, per un primo mandato di tre anni.

Durante una conferenza stampa, il nuovo capo della CEC ha evocato il processo di riconciliazione che sta vivendo il Paese sudamericano dopo mezzo secolo di conflitto armato con la guerriglia delle FARC (Forze Armate Rivoluzionarie di Colombia).

Proprio per sostenere il processo di pace e riconciliazione, il Papa ha deciso di recarsi in Colombia, dal 6 all’11 settembre prossimi. Il tema del viaggio è “Demos el primer paso” (Facciamo il primo passo) e il programma prevede un incontro di preghiera per la Riconciliazione nazionale, nel “Parque de los Fundadores”, proprio a Villavicencio, l’8 settembre prossimo.

“Il Papa viene per animare e rafforzare il lavoro che stiamo facendo”, spiega mons. Urbina Ortega, il quale aggiunge che “la riconciliazione non è qualcosa di magico, ma richiede pedagogia, accompagnamento, dei cammini che si aprono”. (pdm)

About Marina Droujinina

Giornalismo (Mosca & Bruxelles). Teologia (Bruxelles, IET).

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione