Dona Adesso
Sanctuary of Jasna Gora in Czestochowa

Santuario di Jasna Gora a Czestochowa (Zenit - LM)

Collaborazione tra ortodossi e cattolici a Czestochowa

Secondo il prete ortodosso Don Miroslaw Drabiuk le iniziative di papa Francesco sono utili al riavvicinamento e alla riconciliazione

Intervistato da ZENIT in merito ai rapporti degli Ortodossi con i Cattolici, don Miroslaw Drabiuk, della parrocchia dell’Icona Miracolosa della Madonna di Czestochowa della Chiesa Ortodossa, ha sottolineato che “si può osservare che i rapporti sono buoni e procedono bene”.

“Siamo aperti gli uni agli altri. Naturalmente, ognuna delle nostre Chiese deve adempiere la propria missione, ma è importante rispettare la dignità e praticare il rispetto reciproco”, ha detto don Drabiuk.

Il parroco della parrocchia ortodossa di Czestochowa ha spiegato che in Polonia sono diverse le iniziative di carità su cui ortodossi e cattolici lavorano insieme: “Nel periodo di Natale, insieme con la Caritas Polacca e la Diaconia della Chiesa luterana realizziamo il progetto dedicato ai bambini e alle famiglie bisognose”.

Don Drabiuk ha aggiunto:  “L’iniziativa comune si chiama L’opera di soccorso ai bambini per la vigilia di Natale. Ovviamente aiutiamo le famiglie di questi bambini bisognosi. Gli aiuti sono trasversali. Noi della Chiesa Ortodossa, non chiudiamo i nostri cuori, e aiutiamo anche i poveri e le famiglie cattoliche e viceversa”.

Il sacerdote ha ricordato che la chiesa ortodossa, insieme con La Chiesa Cattolica partecipa nelle azioni caritative internazionali: “Aiutiamo le persone in Nepal e in Medio Oriente dove i cristiani sono persegutati”, ha precisato don Drabiuk.

In merito alla preparazione alla Giornata Mondiale della Gioventù che si svolgerà a Cracovia, don Drabiuk ha ricordato che nel 1991 a Częstochowa, parteciparono tanti giovani ortodossi. “Penso che anche nel 2016 a Cracovia i giovani ortodossi parteciperanno in massa all’incontro con il papa Francesco” e ha aggiunto che “la Chiesa Ortodossa in Polonia ogni anno realizza il suo pellegrinagio dei giovani a Santa Montagna di Grabarka”.

“Nel nostro pellegrinaggio si osserva la presenza di giovani cattolici”, ha sottolineato don Drabiuk.

Per il prete ortodosso, papa Francesco sta svolgendo un’opera buona per l’unità dei cristiani. Secondo don Drabiuk, molto importante è stato il comune pellegrinaggio in Terra Santa, del papa Francesco e del partiarca Bartolomeo I.

Durante la settimana della preghiera per l’unità dei cristiani in Częstochowa è stata realizzata la preghiera comune dei Vespri Ortodossi, chiamati in lingua slava antica “vieczernia”.

La parrocchia ortodossa a Czestochowa ha una lunga storia e radici greche. questa comunità ortodossa polacca è una delle più antiche e risale al XVIII secolo.

La prima pietra della nuova chiesa ortodossa dell’Icona Miracolosa della Madonna di Czestochowa è stata benedetta dal Patriarca ecumenico Bartolomeo I nel 1998.

“Sono evidenti gli effetti delle azioni di Papa Francesco per il riavvicinamento e la riconciliazione tra la Chiesa Ortodossa e la Chiesa Cattolica”, ha concluso  don Drabiuk.

 

About Mariusz Frukacz

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione