Dona Adesso

Che università!

Se non pretendi nulla da nessuno, godi la disponibilità di tutti

Stavo bene, le mie opere erano esaltate da chiunque, ero attorniato da approvazioni e riconoscenza. Gli amici erano tanti; non li contavo più.

Quello però era un periodo in cui non ero contento né di me, né degli altri: mi lamentavo spesso che “nessuno mi dava niente”, era un momento in cui, senza avvedermene, volevo, chiedevo o “pretendevo qualcosa da tutti”.

Ho attraversato poi, non programmata, l’esperienza d’una grave e lunga malattia. L’ospedale: occasione preziosa per frequentare una scuola particolarissima.

Miei docenti erano la mia miseria, l’umiliazione, la debolezza, la solitudine, l’indifferenza…e tutto ciò che Dio dispone per affinarti dalle tue umane sensibilità, per distogliere il tuo sguardo da te stesso ed accorgerti degli altri, per sgrezzare il tuo carattere e renderlo più umile e sottomesso.

Sono uscito da quella università con occhi nuovi e cuore purificato.

Mi sono messo a “non voler niente”; e proprio allora mi sono accorto che “tutti mi davano qualcosa”, anzi da tutti ricevevo fin troppo. In questo periodo vivevo di riconoscenza e non sapevo come meglio ringraziare.

Da solo a solo commentavo: “Se non pretendi nulla da nessuno, godi la disponibilità di tutti”.

Ciao da p. Andrea

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione