Dona Adesso

CEI. La gioia della misericordia, la forza dell’Eucarestia

Il messaggio dei vescovi italiani in vista del Congresso Eucaristico nazionale, in programma a Genova il 15-18 settembre

“Il Congresso Eucaristico e l’Anno giubilare ci facciano vivere una rinnovata esperienza di Dio, che ‘esce’ da se stesso per salvarci, e nell’eucaristia ci si fa vicino, ci salva, e ci spinge a ‘uscire’ da noi stessi, per annunciarlo e farci prossimi ai fratelli”.
È un itinerario diviso in tappe quello che propongono i vescovi italiani in vista del Congresso Eucaristico nazionale che si terrà a Genova i prossimi 15-18 settembre. Tema dell’importante appuntamento ecclesiale, per cui il Papa ha nominato il card. Angelo Bagnasco suo Inviato speciale, è: L’eucaristia sorgente della missione. Nella tua misericordia a tutti sei venuto incontro.
In un messaggio, i presuli vogliono quindi “stimolare un’attenta riflessione su queste realtà e aiutarci a viverle al meglio”. Ad esempio si domandano: “Quali gesti concreti e scelte pastorali sono necessari per assumere comportamenti e sentimenti di umiltà, gratuità e gioia, nell’esercitare la missione evangelizzatrice alla quale siamo tutti chiamati?”.
Fra gli ambiti nei quali rispondere, figurano i legami familiari, l’educazione, l’ecologia integrale, il lavoro: tutti – spiega la Cei- luoghi “di impegno e di rinnovamento pastorale, con la forza che proviene dall’eucaristia”. E “la società in cui viviamo ha bisogno di ricostruire un tessuto di comunione nel Paese, nel territorio, nelle famiglie, nella scuola, nel mondo del lavoro e in ogni ambito dell’impegno sociale”, sottolineano i vescovi.
Nel messaggio grande rilevanza viene data alla preghiera eucaristica, quale “momento centrale e culminante dell’intera celebrazione della Messa”. L’eucaristia, si legge, “rende presente per noi il dono pasquale della misericordia del Signore, ci spinge ad annunciarlo a tutti, conferendo alla Chiesa e a ogni fedele un più deciso impulso missionario”.
In quest’Anno Santo, sottolinea quindi la Conferenza Episcopale italiana, “dobbiamo sperimentare la gioia che promana dalla misericordia di Dio, in modo che dia nuova freschezza alle nostre comunità, e nuovo slancio all’annuncio del Vangelo”. Secondo la volontà di Papa Francesco che ha indetto questo tempo giubilare “per invitare sia i singoli che le comunità ad aprirsi in modo più convinto e generoso al dono della misericordia di Dio, sorgente inesauribile di ogni rinnovamento personale e comunitario”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione