Dona Adesso
Bread and Wine for the Eucharist. Stained Glass in the St. Michael the Archangel Parish

WIKIMEDIA COMMONS

Cebu: una grande occasione per la Chiesa asiatica

Il Congresso Eucaristico Internazionale, in programma dal 24 al 31 gennaio, si svolgerà in un luogo simbolo dell’evangelizzazione nel continente

Tutto è pronto a Cebu per il Congresso Eucaristico Internazionale, in programma dal 24 al 31 gennaio prossimi. La sede filippina era stata annunciata da papa Benedetto XVI, a conclusione del precedente appuntamento a Dublino, nel giugno 2012.

Si rinnova così una tradizione che affonda le sue radici nei movimenti popolari della seconda metà del XIX secolo, in particolare in Francia, dove la devozione legata alla pietà eucaristica era concepita come una risposta alla secolarizzazione forzata, imposta dalla classe dirigente transalpina, dalla Rivoluzione in poi.

“L’appuntamento di Cebu è particolarmente rilevante sotto diversi profili: il primo lo si potrebbe definire geografico, il secondo storico-missionario, il terza è quello propriamente legato alla moderna evangelizzazione dell’Asia”, spiega a Zenit, padre Vittore Boccardi, segretario del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici.

Situandosi a poco meno di due ore di aereo da Hong Kong, Taiwan, Vietnam, e relativamente vicina alla Corea del Sud, al Giappone, all’India e all’Australia, Cebu si trova in un punto strategico dell’Asia orientale in cui “potranno confluire quei cristiani che, a causa delle distanze e dei costi proibitivi, sono spesso stati esclusi dai grandi eventi internazionali”, osserva padre Boccardi.

Cebu è anche un luogo simbolicamente assai importante per la Chiesa asiatica, nell’unico paese del continente a maggioranza cattolica. La città fu raggiunta nel 1521 da Ferdinando Magellano, accolto con calore dal re indigeno Humabon che, poco più tardi si convertì al cristianesimo insieme con la regina Juana e 400 dei suoi sudditi.

Per commemorare l’evento Magellano donò a Juana una statuetta del Santo Niño  (il bambino Gesù) ed innalzò una croce nel luogo della conversione. Ancora oggi la festa del Santo Niño che cade la terza domenica di gennaio, rappresenta una delle solennità religiose più importanti per i cattolici filippini.

Il Congresso Eucaristico di imminente apertura, è il secondo che si svolge nelle Filippine, dopo che Manila, nel lontano 1937, ospitò la 33° edizione.

L’evento di Cebu, sottolinea ancora Boccardi, fa parte della “novena di anni” che i cristiani delle Filippine stanno celebrando in preparazione al cinquecentesimo anniversario dell’arrivo della fede cristiana nel loro Paese.

Il tema del Congresso, Cristo in voi, speranza della gloria, è stato sviluppato in un testo base che si concentra sul rapporto tra Eucaristia e missione all’interno di una Chiesa che si comprende essa stessa come evento missionario.

“La fede cristiana non ha solo un posto straordinario nella storia delle Filippine ma illumina anche la sua provvidenziale vocazione nell’evangelizzazione dell’Asia – prosegue padre Boccardi -. Evangelizzazione che ormai da decenni, secondo le scelte delle Conferenze Episcopali asiatiche, è coniugata attraverso il triplice dialogo con le culture e le religioni, con le schiere di poveri del continente e con i giovani di cui l’Asia è ricchissima”.

Cebu, pertanto, si appresta a celebrare un evento internazionale di grande portata, a dimostrazione che “non è necessaria una metropoli del primo mondo, ricca di strutture, di spazi pubblici e di consolidate capacità organizzative”, osserva il segretario del Pontificio Comitato.

“Serve piuttosto – aggiunge – uno spazio umano anche relativamente povero perché collocato ai margini del mondo del benessere ma ricco di fede, un popolo accogliente e generoso, un terreno dove l’annuncio missionario dell’Eucaristia cresce e porta frutto”.

Per presiedere l’evento di Cebu, papa Francesco ha nominato come suo rappresentante il cardinale Charles Maung Bo, Arcivescovo di Yangon, capitale di Myanmar, che presiederà la messa d’apertura del Congresso eucaristico a Plaza Independencia, di fronte al Forte San Pedro, luogo del primo insediamento spagnolo nell’area.

Tra le migliaia di pellegrini provenienti da tutti i continenti, in rappresentanza di più di sessanta paesi, ma soprattutto dalle comunità cristiane d’Asia, si prevede la presenza di almeno venti cardinali, circa 200 vescovi e migliaia di sacerdoti.

Durante la settimana del Congresso, i partecipanti celebreranno l’Eucaristia, pregheranno insieme, si uniranno in processione, interverranno alle Catechesi generali tenute da una quindicina di scelti oratori internazionali, si divideranno nelle sessioni simultanee, ascolteranno decine e decine di testimonianze, si confronteranno su importanti temi religiosi e potranno vivere un’autentica solidarietà ecclesiale. L’evento è reso possibile grazie al contributo di cinquemila volontari, con il pieno coinvolgimento delle parrocchie della città.

Il Congresso si concluderà domenica 31 gennaio giugno con l’Eucaristia celebrata in un ampio spazio capace di ospitare più di un milione di fedeli, situato nella South Road Property, ovvero la direttrice sulla quale la città di Cebu sta sviluppandosi.

“Quanti giungeranno a Cebu da ogni parte del mondo per queste ‘giornate mondiali dell’Eucaristia’, potranno sperimentare che oggi la missione, non soltanto in Asia, si realizza attraverso uno scambio di doni tra chi annuncia e chi riceve l’annuncio evangelico”, afferma padre Boccardi.

“In quell’ambiente umano che non è legato al labirinto del razionalismo occidentale, si può ancora fare appello all’intelligenza degli affetti, all’esperienza della povertà e del dolore per aprire i cuori e costruire comunità desiderose di “mangiare il pane nel Regno di Dio» (cfr. Lc 14,15)”, conclude poi il segretario del Pontificio Comitato.

About Luca Marcolivio

Roma, Italia Laurea in Scienze Politiche. Diploma di Specializzazione in Giornalismo. La Provincia Pavese. Radiocor - Il Sole 24 Ore. Il Giornale di Ostia. Ostia Oggi. Ostia Città (direttore). Eur Oggi. Messa e Meditazione. Sacerdos. Destra Italiana. Corrispondenza Romana. Radici Cristiane. Agenzia Sanitaria Italiana. L'Ottimista (direttore). Santini da Collezione (Hachette). I Santini della Madonna di Lourdes (McKay). Contro Garibaldi. Quello che a scuola non vi hanno raccontato (Vallecchi).

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione