Dona Adesso

Cardinal Cipriani: “Un cattolico non può accettare l’aborto”

ROMA, giovedì, 3 marzo (ZENIT.org).- Il Cardinale Juan Luis Cipriani ha ricordato che un cattolico non può accettare l’aborto, perché è parte della dottrina cattolica promuovere la vita dal primo istante del concepimento alla morte naturale.

Il porporato, Arcivescovo di Lima (Perù), lo ha affermato nella Messa per i dieci anni dell’approvazione pontificia degli Araldi del Vangelo, che ha presieduto nella chiesa di Nostra Signora dell’Incarnazione.

“Un cattolico non può accettare l’aborto, non può accettare le unioni di fatto”, ha dichiarato.

“Il cattolico ha un contenuto. Se un candidato gli dice di essere a favore dell’aborto, il cattolico risponderà: ‘Non la voterò mai’. Non è politica, è la dottrina della Chiesa cattolica”.

“Si definiscono cattolici e difendono l’aborto, com’è possibile?”, si è chiesto tra gli applausi spontanei delle migliaia di fedeli che hanno partecipato alla celebrazione.

Il Cardinale ha inoltre esortato gli Araldi del Vangelo a continuare a perseverare nel loro carisma basandosi su umiltà, preghiera e lavoro, pregando per il Papa, la Chiesa cattolica e i suoi pastori, ed essendo fedeli testimoni di Cristo.

“La gente veda in voi dei servitori di Cristo, amministratori dei misteri di Dio nella preghiera e nella contemplazione della Parola”, ha chiesto.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione