Dona Adesso
La Giornata Mondiale del Malato a Betlemme

Patriarcato Latino di Gerusalemme - official website

Betlemme si prepara alla Giornata Mondiale del Malato

Ieri mons. William Shomali ha presieduto una Messa in arabo presso al Chiesa di Santa Caterina. Amministrata l’Unzione degli Infermi a circa 150 persone

In preparazione alla Giornata Mondiale del Malato (GMM), ieri lunedì 8 febbraio, mons. William Shomali ha presieduto una messa in arabo presso al Chiesa di Santa Caterina.

Erano presenti mons. Zygmunt Zimowski, presidente del Pontificio Consiglio della Pastorale per gli Operatori Sanitari e delegato pontificio per la GMM; mons. Giuseppe Lazzarotto, nunzio apostolico; mons. Boutros Moshe Vescovo di Mossoul in Iraq; mons. Giacinto Boulos Marcuzzo, Vicario patriarcale in Israele, e mons. Thomas Williams, vescovo ausiliare di Liverpool.

Come riferito dal sito del Patriarcato latino di Gerusalemme, la messa, animata dalla corale parrocchiale, ha rievocato la liturgia del Natale consentendo così ai partecipanti di rivivere la Messa di Natale a Betlemme. L’Unzione degli Infermi è stata amministrata a circa 150 persone, tra cui una ventina di malati e trenta accompagnatori dell’Hospitalidad Jesùs de Nazareth, venuti dalla Spagna e accompagnati da Zimowski. Erano ovviamente presenti anche le istituzioni per la salute di Betlemme. Il Vangelo è stato cantato in soureth (aramaico siriaco orientale) da mons. Moshe.

Durante l’omelia, mons. Shomali ha illustrato i frutti spirituali dell’Unzione degli Infermi e invitato le persone colpite da malattia a “resistere nella prova con pazienza, unendosi alla Passione di Gesù”.

La giornata si è conclusa con una cena presso un ristorante gestito da persone sordomute o cieche della associazione interreligiosa Beit Hagat – fondata dal dott. Etienne Lepicard, membro del Comitato etico nazionale in Israele e diretto dai signori Erez Kadem e Sylvia Goldman.

Organizzato per oggi, nel quadro della settimana dedicata ai malati e ai più fragili, un Convegno pastorale presso il Centro Notre Dame di Gerusalemme dal tema: “La vita umana è sacra, preziosa e inviolabile – Problemi del fine vita e accoglienza dei disabili”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione