Dona Adesso
Pope Benedict XVI meets seminarians - Carpi (IT)

Diocesi di Carpi

Benedetto XVI incontra i giovani preti e seminaristi di Carpi

L’incontro, ieri, nella grotta di Lourdes nei Giardini Vaticani. Mons. Cavina: “Il Papa emerito affettuoso con tutti, ha ricordato le difficoltà della Diocesi dopo il terremoto”

Quando i giovani preti e i seminaristi di Carpi sono stati a Roma lo scorso giugno insieme a mons. Francesco Cavina, avevano chiesto al vescovo di potere essere ricevuti da Papa Benedetto. La richiesta è stata quindi inoltrata, ma era troppo tardi per essere accolta così l’incontro è stato rimandato di qualche mese ed è avvenuto ieri, giovedì 30 ottobre. Sedici, tra sacerdoti e seminaristi, accompagnati da monsignor Cavina, sono stati ricevuti dal Papa Emerito che li ha raggiunti presso la grotta di Lourdes nei Giardini Vaticani, intrattenendosi per circa un’ora con il gruppo.

“Una giornata molto bella – spiega don Massimo Dotti, rettore del Seminario diocesano -. Un incontro importante per ciascuno di noi non solo perché abbiamo incontrato Papa Benedetto, ma perché lui ha dedicato tempo in modo personalizzato a ciascuno. Un’atmosfera di grande pace in un clima di comunione anche grazie a un contesto davvero speciale: la grotta di Lourdes dei Giardini Vaticani”.

“È stato un bellissimo momento – sottolinea don Francesco Pio Morcavallo, direttore diocesano dell’Apostolato della preghiera -; il Papa Emerito si è mostrato, come al suo solito, umile, aperto al dialogo e all’incontro, molto, molto affettuoso. Ha donato attenzione a ciascuno di noi e a ciascuno ha rivolto parole di conforto e di incoraggiamento. È stato un giorno di grazia”.

Ognuno dei presenti ha sentito l’affetto premuroso di Papa Benedetto che ha voluto conoscere i percorsi di vita e di vocazione dei presenti. “Il Papa Emerito è lucidissimo – osserva il vescovo Cavina – ha un’ottima memoria. È stato molto affettuoso con tutti e a ciascun seminarista ha chiesto quali materie e quali autori sta studiando. Inoltre ricordava perfettamente le difficoltà che ha incontrato la nostra Diocesi dopo il terremoto e, ancora una volta, ci ha espresso la sua vicinanza”.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione