Dona Adesso

Uffici giudiziari vaticani / ZENIT - SC, CC BY-NC-SA

Bambino Gesù: ottava udienza del processo per distrazione di fondi

Chiesti tre anni nei confronti di Giuseppe Profiti

Oggi, lunedì 9 ottobre 2017, si è svolta in Vaticano l’ottava udienza del processo per peculato a carico di due ex dirigenti della Fondazione Bambino Gesù. Lo ha riferito la Sala Stampa della Santa Sede.

La seduta di oggi è stata dedicata all’audizione dell’attuale presidente dell’ospedale di proprietà della Santa Sede, Mariella Enoc, e alla requisitoria da parte del promotore di giustizia vaticano.

Il collegio giudicante era costituito dal presidente Paolo Papanti-Pelletier e dai giudici Venerando Marano e Carlo Bonzano.

In aula erano presenti entrambi gli imputati, Giuseppe Profiti e Massimo Spina, rispettivamente ex presidente della fondazione del noto ospedale pediatrico ed ex tesoriere della medesima fondazione.

Erano accompagnati dai loro rispettivi difensori, Antonello Blasi per Giuseppe Profiti e Alfredo Ottaviani per Massimo Spina.

Nel corso della seduta, che si è conclusa alle 14.25, il promotore di giustizia aggiunto, Roberto Zannotti, ha anche pronunciato una requisitoria, chiedendo tre anni di reclusione per Giuseppe Profiti, con l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e una multa pari a 5.000 euro. Per Massimo Spina ha chiesto invece l’assoluzione per insufficienza di prove.

L’udienza è stata aggiornata a sabato mattina, 14 ottobre 2017, alle ore 9.30. (pdm)

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione