Dona Adesso

Bagnasco: “Verità e misericordia: non disgiungiamole. Mai!”

In conclusione della 66ª Assemblea Generale della CEI, il cardinale indica nella comunione e nella comunicazione della fede i punti nodali per il futuro della Chiesa

Nell’appello finale, i vescovi hanno chiesto il riconoscimento del ruolo pubblico della famiglia e la sua rilevanza per il bene comune, come pure la disponibilità a cercare insieme nuove vie di sviluppo sociale e il richiamo alle Istituzioni a farsi carico del dramma dei migranti. Nel Messaggio, anche la sollecitazione per una partecipazione attiva e corresponsabile alle imminenti elezioni europee.

Ai lavori assembleari hanno preso parte 234 membri, 27 vescovi emeriti, 20 delegati di Conferenze Episcopali europee, 20 rappresentanti di presbiteri, religiosi, consacrati e della Consulta Nazionale delle Aggregazioni Laicali.

Nel suo intervento Papa Francesco ha ribadito che verità e misericordia non devono mai essere disgiunte. E i presuli hanno risposto all’appello del Papa con l’impegno per una “rinnovata passione missionaria” in grado di raggiungere il cuore degli uomini di oggi. Tutti hanno condiviso l’impegno a comunicare la misericordia, “quale dimensione centrale del kerygma e dell’evangelizzazione”.

In particolare, è emersa la necessità di una maggiore valorizzazione della Dottrina sociale della Chiesa, come anche della riscoperta dell’essenziale rilevanza della pietà popolare e dei santuari, “luoghi in cui la presenza di Dio diventa più facilmente percepibile”.

Sull’invito del Pontefice a dar vita ad “un nuovo umanesimo” in grado di superare la crisi “culturale, morale e spirituale”, i vescovi hanno proposto un approfondito percorso di preparazione al prossimo Convegno Ecclesiale Nazionale che avrà per tema “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo” (Firenze 2015).

Per quanto riguarda le modalità per l’elezione del Presidente, i vescovi hanno discusso e deliberato l’approvazione della modifica dell’art. 26 dello Statuto della CEI, stabilendo che la nomina del Capo dei vescovi “sia riservata al Sommo Pontefice, che lo sceglie da una terna di Vescovi diocesani votati a maggioranza assoluta dall’Assemblea Generale”.

Numerose le nuove nomine: il presidente Nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, Matteo Truffelli; il Segretario Generale della Consulta Nazionale delle Aggregazioni Laicali (CNAL), Paola Dal Toso; il presidente Nazionale Maschile della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI), Marco Fornasiero; il presidente Nazionale del Movimento di Impegno Educativo dell’Azione Cattolica (MIEAC), Elisabetta Brugè; l’assistente Ecclesiastico Nazionale del Movimento Apostolico Ciechi (MAC), don Alfonso Giorgio della dicoesi di Bari- Bitonto; l’assistente Ecclesiastico Nazionale della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI), padre Michele Pischedda della Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri di Brescia.

Il Consiglio Episcopale Permanente ha provveduto inoltre alla conferma del Presbitero membro del “team pastore” nazionale dell’Associazione Incontro Matrimoniale, don Antonio Delmastro della diocesi di Asti.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione