Dona Adesso

Azione Cattolica

Azione Cattolica: Fisichella e Truffelli inaugurano mostra “La Buona Strada”

L’esposizione, destinata ai pellegrini del Giubileo, vuole far conoscere 50 figure di “testimoni della misericordia” come Piergiorgio Frassati e Antonietta Meo. Appuntamento il 28 aprile al Centro San Lorenzo

Promossa da Azione Cattolica Italiana, Caritas italiana, Forum Internazionale di Azione Cattolica (Fiac) e Fondazione “Azione Cattolica Scuola di santità” Pio XI, con il patrocinio del Comitato per il Giubileo straordinario della Misericordia, giovedì 28 aprile, alle 11, a Roma presso il Centro San Lorenzo (Chiesa di San Lorenzo in Piscibus) in via Pancrazio Pfeiffer (angolo via della Conciliazione), sarà inaugurata la mostra La Buona Strada. Testimoni della misericordia del Padre.  A tagliare il nastro di apertura, mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, e Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana.

I testimoni presentati dalla mostra sono più di 50, tra essi il Beato Pier Giorgio Frassati indicato come esempio da Papa Francesco, per la Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia 2016 (pannello iniziale), e da San Giovanni Paolo II, che inaugurò lo stesso Centro San Lorenzo nel 1983 (pannello finale), prima ancora che si avviassero le Gmg.

Tanti gli obiettivi della mostra: far conoscere questi testimoni della misericordia del Padre, che ci indicano oggi la strada buona della santità; imparare da questi testimoni, santi, beati, venerabili, servi di Dio venerati nella Chiesa, a riconoscere gli innumerevoli testimoni che nelle nostre diocesi hanno operato e operano nel silenzio del quotidiano; invitare tutti, e soprattutto i giovani, a raccogliere il pressante invito del Santo Padre a mettere in pratica le opere di misericordia corporali e spirituali alla luce di Mt 5 e Mt 25; valorizzare la ricchezza della scelta associativa come “scuola di santità” per camminare insieme sulle vie del mondo.

Ventotto sono i testimoni giovani o al servizio dei giovani, tra questi anche la piccola Antonietta Meo, insieme a uomini e donne, responsabili e sacerdoti assistenti, provenienti da dodici paesi. Le figure proposte rappresentano la varietà delle vocazioni laicali, come anche di tante vocazioni sacerdotali e alla vita religiosa maturate in Azione Cattolica.

La mostra è composta da venticinque pannelli, in tre lingue (italiano, inglese e spagnolo). Destinatari della mostra sono in particolare tutti i pellegrini dell’Anno Santo della Misericordia, specialmente i più giovani.

La mostra, che sarà inserita nel calendario degli eventi del Giubileo, resterà aperta dal 2 maggio al 20 novembre 2016, con il seguente orario: dal lunedì al venerdì, dalle ore 11 alle 17 (mese di agosto chiuso). Dopo il 20 novembre sarà possibile richiedere i pannelli della mostra per esporla nelle diocesi.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione