Dona Adesso

Ecc.mi Presuli della Conferenza Episcopale di Australia, in Visita “ad Limina Apostolorum” - Foto © Servizio Fotografico - Vatican Media

Australia: Rinuncia del Vescovo di Sandhurst

Nomina del successore: Rev.do Shane Mackinlay

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Sandhurst (Australia), presentata da Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Leslie Rogers Tomlinson. Il Santo Padre ha nominato Vescovo della diocesi di Sandhurst (Australia), il Rev.do Shane Mackinlay, Parroco di Bungaree nella diocesi di Ballarat e Docente del Catholic Theological College di Melbourne.

Rev.do Shane Mackinlay
Il Rev.do Shane Mackinlay, è nato a Brunswick (Melbourne) il 5 giugno 1965. Ha fatto i primi studi presso la Wellington Primary School a Mulgrave, Villa Maria Primary School a Ballarat East, e al St. Patrick’s College a Ballarat. Entrato nel Seminario Provinciale “Corpus Christi College” nel 1983, ha ottenuto il baccalaureato in Teologia presso il Melbourne College of Divinity, conseguendo anche una laurea triennale in Fisica presso la Monash University. E’ Dottore in Filosofia presso l’Università di Leuven (2005). È stato ordinato sacerdote per la diocesi di Ballarat il 6 settembre 1991. Come sacerdote, ha ricoperto diversi uffici e gli sono state affidate numerose responsabilità. Prima è stato Vicario Parrocchiale (1992-1997) a Colac e poi presso la Cattedrale di Ballarat. Nel 1998 è stato nominato Parroco di Sebastopol, Segretario del Vescovo Peter Connors e Docente presso la sede di Ballarat dell’Australian Catholic University. Il Rev.do Mackinlay ha svolto due mandati come membro del Collegio dei Consultori di Ballarat (1999-2003; 2008-2013). È Parroco di Bungaree dal 2005, e dal 2009 è anche collaboratore della Parrocchia di Gordon. Dal 2010 al presente è altresì Docente presso il Catholic Theological College di Melbourne e Presidente dell’Advisory Council del Vescovo di Ballarat.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione