Dona Adesso

Foto ©ZENIT - SC

Assisi prima città del sollievo in Umbria

Domenica prossima la cerimonia di consegna della pergamena

Assisi diventa la prima città del sollievo in Umbria impegnandosi a dare il suo contributo concreto per alleviare la sofferenza nel senso più ampio della parola a quanti sono nella malattia e in difficoltà. È quanto emerso durante la conferenza stampa che si è tenuta martedì 8 novembre nella sala del Consiglio del Comune di Assisi.

All’iniziativa ha dato il patrocinio anche la diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, rappresentata da monsignor Vittorio Peri che ha preso parte alla conferenza stampa. “La rete delle città del sollievo – ha precisato Cynthia Aristei, responsabile della struttura complessa di Radioterapia oncologica del Santa Maria della Misericordia e promotrice dell’iniziativa – è un progetto nazionale concepito dall’associazione Gigi Ghirotti a cui tutte le associazioni assisane di ambito sanitario (Aido, Aronc, Aucc, Assisi medicina, Auser, Avis, Ass. Con Noi, Croce rossa italiana, II.RR.BB Casa di riposo A. Rossi, Confraternita della Misericordia, Medici cattolici, Pastorale della salute e Unitalsi) hanno deciso di aderire per arrivare poi al riconoscimento ufficiale che varrà dato alla municipalità”.

“Domenica 13 novembre infatti la città di Assisi – ha aggiunto Aristei – riceverà la pergamena di “Città del sollievo” dal presidente della Fondazione, dottor Emilio Carelli. Con questo riconoscimento si avvia un percorso che poi dovrà svilupparsi con azioni concrete”.

La dottoressa Aristei ha poi citato altre città del sollievo che hanno realizzato per esempio un hospice. “Per noi non è un compimento ma un inizio – ha affermato Claudia Travicelli, assessore comunale alle politiche sociali – che ha annunciato l’idea del Comune di adottare un Registro della solidarietà aperto a tutte le associazioni”.

Anche monsignor Peri ha espresso la sua immensa gratitudine per la collaborazione e sollecitudine con cui è stata accolta l’iniziativa da parte delle associazioni e dell’amministrazione comunale sia passata che presente.

“Con questa iniziativa – ha sottolineato – diamo un tocco di pennello a quel volto francescano e benedettino della nostra città già punto di riferimento mondiale a livello di accoglienza e di pace”. Il programma della due giorni prevede per sabato 12 novembre un incontro allargato con i rappresentanti delle altre città del sollievo, mentre domenica 13 novembre alle ore 10 la cerimonia di consegna della pergamena al sindaco di Assisi nella Sala della Conciliazione del Comune.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione