Dona Adesso

Aspettando il Fiuggi Film Festival 2015

L’evento è alle porte e sorprende tutti con le sue novità

A poco meno di un mese di distanza dal suo debutto, previsto per il prossimo 26 luglio, il Fiuggi Film Festival raccoglie i primi frutti editoriali del suo duro lavoro. È stato pubblicato infatti il libro Breaking Bad. La ‘soluzione’ del male, raccolta di brevi saggi su Breaking Bad, la serie tv con la più alta valutazione critica di sempre, nati nel contesto editoriale del FFF.

L’autore – Emanuel Madaschi, direttore Contenuti del Festival – prende le mosse dalla consapevolezza che la fortunata serie di Vince Gilligan è “la potente messa in scena di verità su noi stessi, sul carattere tragico della libertà illimitata, sulla ineludibile e schiacciante realtà del male”.

Nel personaggio di Walter White, il protagonista di Breaking Bad, l’autore riconosce l’incarnazione di temi universali, quali l’onnicolpevolezza umana, il vincolo di colpa e responsabilità, la natura autodistruttiva del male. Scopo della raccolta è, dunque, quello di esplorare i grandi interrogativi che la serie suscita al di sotto della superficie del racconto. Così come il tema centrale del FFF di quest’anno, The Dark Side, non esalta il male ma ne fornisce un’attenta analisi attraverso i processi d’immedesimazione per poterne prendere coscientemente le distanze, allo stesso modo il libro dà la possibilità al lettore di compiere un viaggio introspettivo, analizzando e confrontando la propria natura con quella dei personaggi della serie tv.

Breaking Bad. La ‘soluzione’ del male, per chi volesse, è disponibile su amazon.it, in formato kindle e-book.

I primi risultati del FFF tuttavia, non si limitano all’uscita del libro. Tra le attività di questa edizione infatti, spiccano le master class dedicate ai giovani. Tra queste l’incontro con Susanna Tamaro riguardo al tema stesso del Festival, aperto anche agli over 18. La scrittrice italiana, oltre a presiedere la Giuria Ufficiale di questa edizione, metterà in campo tutte le sue competenze e conoscenze per offrire ai giovani un’indagine onesta e spregiudicata sulla natura dell’uomo, la cui chiave di lettura sarà la consapevolezza dell’ambiguità che la anima.

Il dott. Giorgio Avezzù, Ricercatore presso il Dipartimento Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo, Università Cattolica e del Sacro Cuore di Milano, intratterrà i giovani con un incontro sul cinema come forma di vita; approfondendo le affinità tra esperienze di vita ed esperienze spettatoriali si cercherà di comprendere meglio il ruolo dell’immedesimazione e la funzione del cinema come fonte di modelli e strutture utilizzabili nella vita quotidiana.

In programma per i ragazzi anche l’incontro con Nicola Lusuardi, sceneggiatore e story editor per il cinema e la televisione, Docente presso il Centro Sperimentale di Cinematografia e la Scuola Holden, ed Emanuel Madaschi: il primo esaminerà la rivoluzione della serialità televisiva, con le sue innovazioni formali e contenutistiche; il secondo analizzerà approfonditamente il mondo di Breaking Bad, dal tema che la anima alla sua straordinaria qualità artistica ed estetica.

Parallelamente alla preparazione teorica, i giovani giurati potranno mettere in campo le conoscenze acquisite in workshop e attività pratiche. Tra questi, i ragazzi potranno partecipare ad un laboratorio di attività pratiche dal nome Il lavoro sul personaggio – Facing your own dark

A guidarli sarà Gisella Burinato, celebre attrice cinematografica e teatrale italiana e docente per giovani attori presso il CIAPA (Centro Intensivo Allenamento Permanente Attori).

Della durata complessiva di 8 ore, il workshop pone al centro il lavoro dell’attore: i giovani giurati del FFF 2015, compiranno un percorso di conoscenza di sé, un viaggio alla scoperta del gioco dell’interpretazione, attraverso esperienze che integrano – tramite movimento, musica, improvvisazione, rilassamento, concentrazione, scoperta del suono della voce e altro ancora – la logica e l’emotività.

Interpretare vuol dire giocare ad essere altro, conoscere la realtà dei propri limiti, delle proprie potenzialità e, in questo caso, delle luci e delle ombre che si nascondono in noi. Un’esperienza unica, destinata a lasciare un segno.

La proposta straordinaria di un’offerta formativa per i giovani: è questa la vera marcia in più del Fiuggi Film Festival  2015. A brevissimo sarà reso noto il programma completo, con i titoli dei film in concorso e delle anteprime.

About Gianluca Badii

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione