Dona Adesso

Basílica Nuestra Señora de Luján / Wikimedia Commons - Dario Alpern, CC BY-SA 3.0

Argentina: Il Papa si unisce alle celebrazioni della Madonna di Luján

La festività di Nostra Signora di Luján, Santa Patrona dell’Argentina, si celebra l’8 maggio

“Il mio cuore era a Luján questi giorni”. Così ha detto papa Francesco durante l’Udienza generale di mercoledì 10 maggio 2017. Durante i saluti ai pellegrini di lingua spagnola, il Pontefice si è rivolto ai suoi connazionali, ricordando che due giorni fa, lunedì 8 maggio, la sua patria ha celebrato la festività di Nostra Signora di Luján, Santa Patrona dell’Argentina. “Che il Signore vi benedica”, ha detto il Santo Padre.

La statuina della Vergine che verrà poi chiamata “di Luján” giunse da São Paulo, Brasile, in Argentina nel maggio 1630, quando un “haziendero” di Sumampa (Santiago del Estero), Antonio Farías Sáa, volle costruire una cappella alla Vergine Maria nella sua tenuta agricola. Chiese quindi a un amico del Brasile di procurargli un’immagine della Vergine, il quale gli offrì due statuine, una raffigurante l’Immacolata Concezione e l’altra la Vergine col Bambino.

Durante il trasporto da Buenos Aires a Sumampa, la carovana fece sosta per la notte sulla riva del fiume Luján, circa 68 chilometri a ovest di Buenos Aires, nei pressi del “Estancia” di Don Rosendo de Oramas. Quando la mattina successiva la carovana volle ripartire, il carro che trasportava le due immagini della Vergine fu inamovibile, neppure aggiungendo altri buoi da traino.

Solo togliendo una delle due casse contenenti le statuine, il carro riusciva ad andare avanti. L’evento fu interpretato come un segno dal cielo, cioè che una delle due piccole statue – quella dell’Immacolata Concezione – voleva rimanere a Luján.

La voce dell’accaduto si sparse rapidamente a Buenos Aires e presto cominciarono ad arrivare i primi pellegrini desiderosi di venerare la statuina di terracotta, alta solamente 38 centimetri, per la quale Don Rosendo decise di costruire una cappella che la ospitasse.  Presto si verificarono i primi miracoli.

Più di due secoli dopo, nel 1886, padre Jorge María Salvaire, grande promotore del culto di Nostra Signora di Luján, presentò a papa Leone XIII la domanda, da parte dell’episcopato argentino e dei fedeli del Río de la Plata, di incoronare la Vergine. L’incoronazione avvenne nel maggio del 1887.

Per affrontare il crescente afflusso di pellegrini, fu deciso anche di costruire una basilica nazionale. I lavori dell’edificio in stile neogotico progettato dall’architetto francese Uldéric Courtois iniziarono nel 1889, per concludersi nel 1937. Il santuario di Luján è uno dei più importanti di tutta l’America Latina e accoglie ogni anno circa sei milioni di pellegrini. (pdm)

About Anne Kurian

Laurea in Teologia (2008) alla Facoltà di teologia presso l'Ecole cathedrale di Parigi. Ha lavorato 8 anni per il giornale settimanale francese France Catholique" e participato per 6 mese al giornale "Vocation" del servizio vocazionale delle chiesa di Parigi. Co-autore di un libro sulla preghiera al Sacro Cuore. Dall'ottobre 2011 è Collaboratrice della redazione francese di Zenit. "

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione