Dona Adesso

“Animate l’ambiente scolastico con il lievito del Vangelo”

L’incoraggiamento di mons. Pietro Parolin ai membri dell’Associazione italiana maestri cattolici, a Roma per il XX Congresso nazionale

Continuate “ad animare con il lievito del Vangelo e dei valori cristiani l’ambiente scolastico, per la crescita umana, culturale e spirituale delle nuove generazioni”. L’incoraggiamento è giunto ieri da mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, agli oltre 300 membri dell’Associazione italiana maestri cattolici (Aimc), riuniti a Roma per il XX Congresso nazionale sul tema “Salviamo la scuola. L’impegno di tutti per il futuro del Paese”, in corso fino a domani 5 gennaio.

I lavori si sono aperti ieri con la messa celebrata da Don Salvatore Currò, assistente nazionale dell’Aimc e la relazione del presidente nazionale Giuseppe Desideri. Sono proseguiti oggi con le relazioni del costituzionalista Alessandro Diotallevi, di Massimiliano Dragoni, Segretariato Commissione europea, e di Pierpaolo Triani, rettore della Università Cattolica di Piacenza. 

Mons. Parolin, riferisce l’agenzia Sir, ha espresso “apprezzamento” per l’impegno dell’Associazione che, “in un momento per vari aspetti difficile – ha detto – intende rinnovare con decisione il suo specifico servizio alla formazione degli insegnanti, a beneficio della scuola, delle famiglie e dell’intera società italiana”.

Nell’auspicio che il Congresso sia “un momento intenso di comunione, ascolto reciproco, discernimento e progettazione”, il Segretario di Stato ha quindi invocato una speciale benedizione su tutti i partecipanti.

Docenti e dirigenti dell’Aimc, poi, concluderanno in bellezza domani il loro incontro nazionale recandosi in piazza San Pietro per salutare e ringraziare Papa Francesco durante l’Angelus. I maestri cattolici faranno sentire il proprio affetto al Pontefice portando in Piazza uno striscione lungo cinque metri con scritto ”L’Aimc saluta Papa Francesco’.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione