Dona Adesso

Anche i vescovi europei si mobilitano per il Medio Oriente

Il messaggio dei partecipanti alla plenaria del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa

La Terra Santa, l’Ucraina e il dramma dei profughi dal Medio Oriente sono tra i temi al centro della plenaria del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (CCEE).

“Lo sguardo informativo – riferisce una nota del CCEE – si è allargato al Medio Oriente, a cominciare dalla Terra Santa. Ovunque, le situazioni sono segnate dal comune denominatore della complessità, dalla violenza, dalla sofferenza dei più deboli, dall’incertezza sul futuro. I presidenti delle Conferenze episcopali dei paesi europei assicurano la più viva vicinanza nella preghiera a Cristo, Principe della pace, e la concreta solidarietà alle popolazioni sofferenti”.

Allo stesso tempo, i vescovi europei “incoraggiamo le comunità cristiane dei diversi paesi ad intensificare la loro opera di conciliazione e di pace portando il loro contributo per soluzioni giuste e tempestive. A tutto ciò si aggiunge il dolore dell’intolleranza verso i cristiani e altre minoranze, che condanniamo con fermezza”.

I presuli condividono poi “la grande sofferenza di tanti fratelli e sorelle nella fede e in umanità, mentre chiediamo alle autorità internazionali risoluzioni efficaci, chiare e immediate perché si ponga fine alle tragedie in atto, e anche perché si assicuri il rientro dei profughi, nel tempo più breve possibile, nelle loro terre in condizioni di sicurezza e di libertà”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione