Dona Adesso

Anche i cavalieri all’Angelus del Papa

Guidati da Mogol, saranno circa 50 i cavalieri che dopo aver percorso la Via Francigena porteranno a papa Francesco la pergamena per l’invito ad Assisi

Guidati da Giulio Rapetti, più noto con lo pseudonimo artistico “Mogol”, i cavalieri consegneranno al Papa una pergamena firmata dal sindaco Claudio Ricci, in cui è scritto che la città di Assisi aspetta a braccia aperte Papa Francesco con una emozione che ritorna intatta dopo 800 anni dalla consacrazione di santa Chiara.

Intervistato da ZENIT, Mogol ha confessato di essere un vero fanatico di papa Francesco, ed ha annunciato che il prossimo libro di aforismi, pensieri e parole che sta per pubblicare ne contiene moltissimi ispirarti e dedicati al Pontefice.

Mogol è convinto che il Papa “ha fatto e sta facendo cose mai viste. Ha risolto problemi e soprattutto sta suscitando entusiasmo per la fede.”

“Sta ravvivando il messaggio di Gesù Cristo”, ha sostenuto.

Secondo il paroliere italiano, autore di canzoni di grande successo, “bisogna essere grati a Benedetto XVI che con il suo gesto ha permesso l’elezione di Papa Francesco con cui lavora insieme”.

Mogol ha raccontato di aver registrato con il regista Gjon Kolndrekaj la parte del catechismo dedicata all’Eucaristia.

Gjon Kolndrekaj è l’ideatore e l’esecutore insieme a don Giuseppe Costa dell’opera in video “Catechismo della Chiesa Cattolica”, una produzione cinematografica multimediale e poliglotta, prodotta dalla CrossinMedia Group e realizzato in coedizione con la Libreria Editrice Vaticana.

Insieme a Gjon Kolndrekaj, Mogol è stato premiato con una medaglia d’oro dal cardinale Paul Joseph Jean Poupard per il documentario “Monte Sinai”.

Il paroliere italiano ha raccontato che è rimasto impressionato da una suora ortodossa quarantenne che ha incontrato nel deserto del Sinai, la quale ogni giorno innaffia con un po’ d’acqua una pianta di rose.

Gli ha chiesto: “sorella, perché è venuta a versare il suo amore nel deserto?” e lei gli ha risposto “perché ancora non è versato abbastanza”.

In una pagina del libro “Le Ciliegie e le Amarene – aforismi, pensieri e parole” (Edizioni Minerva), Mogol ha scritto: chi ama il suo prossimo crede in Dio anche se si professa ateo”.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione