Dona Adesso

Alla sorgente

Proprio in nell’acqua del Carmelo nascono, solo in quell’acqua vivono e a quell’acqua arrivano tutti i carismi che Dio ha donato alla sua Chiesa

Arrivato a Tel Aviv volando, sono stato portato ad Haifa da Fausto e Avelino. Per la strada era evidente la gioia di poter passare alcuni giorni alla sorgente del Carmelo. Poter ringraziare la radice che dà vita alle varie realtà e ramificazioni carmelitane.

In macchina con noi c’era chi ci ricordava l’importanza di distinguere tra la sorgente e le sorgenti. La sorgente è la madre di tutte le sorgenti. Allora si semplifica la vita: per ravvivare la vita delle sorgenti basta alimentare e anteporre l’acqua della sorgente.

“Come fare?”, mi chiedono. Ho raccontato che con una quindicina di religiosi di varie congregazioni sono andato a salutare un cappuccino novantanovenne, gravemente ammalato. Tutti conoscevamo la sua storia. Proprio a lui saggezza in persona, ci presentammo come rappresentanti di varie congregazioni e ordini…

Desiderosi di vivere la propria sorgente gli chiedemmo come fare per rivivere il proprio fondatore oggi, stando nella sorgente a tutti comune.
“Tra di voi vedo vari ordini… cappuccini, carmelitani, benedettini, domenicani, francescani, salesiani…

Come vedete, io cappuccino presto mi presenterò al giudizio finale e mi sentirò dire: “tanto hai vissuto il tuo carisma, tanto sei stato il tuo fondatore oggi, per quanto hai nuotato nella sorgente del “comandamento nuovo”: sarai giudicato dall’ Amore.

Proprio in quell’acqua nascono e solo in quell’acqua vivono e a quell’acqua arrivano tutti i carismi che Dio ha donato alla sua chiesa. Se così hai amato, se in quella sorgente hai bagnato il tuo carisma, entra nella gioia del tuo Signore”.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione