Dona Adesso
Ancinet Aleppo from the Citadel (2011)

Wikimedia

Al via la campagna “Non dimentichiamo Aleppo”

L’iniziativa di AIULAS onlus per sostenere le città siriana assediata dalle bombe e attanagliata da sete e freddo

La situazione degli abitanti di Aleppo, è sempre più drammatica. Alle bombe che minacciano quotidianamente la città (ieri colpita la chiesa Armena Evangelica, per fortuna senza vittime), si aggiunge la mancanza di energia elettrica, l’interruzione dell’erogazione dell’acqua e infine il freddo intenso di questo periodo.

Tra la popolazione debilitata si sta diffondendo in queste ultime settimane l’influenza H1N1che ha costretto molte persone al ricovero in ospedale mentre la carenza di medicinali rende la situazione ancora più problematica.

Proprio ieri Aleppo ha ricordato un’altra ferita provocata dalla guerra, ricorreva infatti il 1000° giorno dal rapimento dei due Arcivescovi ortodossi della città, Mar Gregorios Yohanna Ibrahim e Boulos Yazigi, rapiti il 22 aprile 2013 e dei quali non si sono mai più avute notizie.

L’Associazione Aiutiamo la Siria ! – Onlus promuove la campagna “Non dimentichiamo Aleppo”, che ha come obiettivo il finanziamento di due progetti (in allegato) da realizzare in collaborazione con partner locali:

1) Gasolio per Aleppo : il gasolio (necessario per riscaldarsi e far funzionare i generatori di elettricità) è razionato dallo Stato che permette l’acquisto 200 litri a stagione per ogni famiglia. Obiettivo del progetto è permettere a 200 famiglie di acquistare la razione che costa l’equivalente 68 €. Le famiglie più bisognose di aiuto saranno individuate dai Fratelli Maristi e dalla Chiesa Armeno-cattolica della città.(costo totale 13.800 €)

2) Un generatore per Aleppo:  la finalità è l’acquisto di un generatore che sarà installato nel “Collegio Terra Santa”, una struttura gestita dai Frati Francescani nella quale ha trovato ospitalità anche un gruppo di anziani la cui casa di riposo “San Vincenzo de’ Paoli” è stata distrutta da un bombardamento  lo scorso aprile. Il generatore permetterà anche l’utilizzo del pozzo presente nella struttura dal quale si potrà estrarre l’acqua che sarà distribuita alle famiglie in difficoltà per l’interruzione dell’erogazione idrica. (costo totale 10.000 €).

Nel corso del 2015 AIULAS ha realizzato a favore della popolazione di Aleppo tre progetti, finanziando l’acquisto di 500 paia di scarpe per i bambini, di due furgoni per la distribuzione dell’acqua e 151 serbatoi da installare nelle case e fornendo un sostegno alle attività della Parrocchia di San Francesco, per un valore totale di 30.785 €.

***

Ulteriori informazioni sul sito www.aiulas.org e sulla pagina Facebook dell’Associazione: www.facebook.com/aiulas.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione