Dona Adesso

Egyptair.com

Aereo Egyptair in volo da Parigi al Cairo scompare dai radar e cade in mare

A bordo del velivolo 56 passeggeri. Giallo sul SOS lanciato prima della sparizione. Dall’Egitto non si esclude la pista terroristica

È giallo su un aereo della Egyptair in volo da Parigi al Cairo, scomparso dai radar 45 minuti prima dell’atterraggio e caduto in mare. A dare la notizia è stata la stessa compagnia aerea dal suo account Twitter. Il volo MS804 era partito dall’aeroporto Charles de Gaulle poco dopo le 23 di mercoledì ed è scomparso dai radar alle 2:30; l’atterraggio nella capitale egiziana era previsto alle 3.15. Sembra che l’airbus avesse lanciato un allarme qualche minuto prima di sparire, ma l’Egitto ha smentito tali notizie.

Fonti, ancora non ufficiali, affermano che l’aereo sia precipitato in mare al largo dell’isola greca di Karpathos, situata tra Creta e Rodi, nel sud-est del mar Egeo. Al momento non sono state fatte ipotesi certe circa le cause dell’accaduto; Francia e Egitto stanno collaborando strettamente per far maggiore chiarezza.

L’agenzia statale egiziana Mena riporta le parole del premier Sherif Ismail secondo cui “non si può escludere” una possibilità che la scomparsa dell’aereo sia dovuta ad un attacco terroristico.  Da parte sua Manuel Valls, primo ministro francese, in un’intervista radiofonica, ha dichiarato che “al momento non si esclude alcuna ipotesi”.

A bordo dell’aereo erano presenti 56 passeggeri, tra cui un bambino e due neonati, più tre addetti alla sicurezza e sette membri dell’equipaggio. Come confermato dalla Farnesina, non erano presenti cittadini italiani. La maggior parte dei passeggeri erano infatti egiziani e  francesi, poi un britannico, un belga, due iracheni, un kuwaitiano, un saudita, un sudanese, un portoghese, un algerino, un canadese e un cittadino del Ciad.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione