Dona Adesso

“Ad Aleppo la situazione è drammatica!”: l’appello dell’arcivescovo

Monsignor Boutros Marayati, arcivescovo di Aleppo, scrive a monsignor Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, e chiede l’intercessione della Madonna di San Luca

La battaglia infuria ad Aleppo. La situazione dei civili nella due parti della città è drammatica. In questo contesto l’arcivescovo di Aleppo monsignor Boutros Marayati, ha scritto al suo amico Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna.

“Carissimo Matteo,  – ha scritto Marayati – la situazione ad Aleppo è drammatica, da quattro giorni sono riprese le ostilità e le violenze. La tregua è finita e sono ricominciati i bombardamenti sulla città con una ferocia terribile. Sono tante le vittime fra i civili, soprattutto fra i bambini. Case distrutte e molti feriti, tanta paura fra la gente, abbiamo dovuto chiudere le scuole, la paura è generale perchè non si vede l’esito di tante proteste. Manca sempre l’acqua e l’elettricità”.

“Chiediamo la vostra preghiera per l’intercessione della Madonna di San Luca – prosegue il presule -. In realtà non ci rimane che la fede in Dio, Lui solo può fare un miracolo e ridarci la pace. Questa è la speranza che ci aiuta a vivere. Non dimenticate la nostra Chiesa che soffre”.

Mons. Zuppi, ha reso pubblica la lettera dell’Arcivescovo di Aleppo ed ha  invitato tutti i fedeli bolognesi a pregare per quella comunità martoriata.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione