Dona Adesso
Alberto Gasbarri

© PHOTO.VA - OSSERVATORE ROMANO

Ad Alberto Gasbarri la Medaglia di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine Piano

Ieri pomeriggio la cerimonia a Santa Marta, alla presenza del Papa. Mons. Becciu: “Gasbarri ha servito la Chiesa, il Papa e la Santa Sede con discrezione, prudenza e amore”

Papa Francesco ha ricevuto, ieri pomeriggio, presso Casa Santa Marta il dottor Alberto Gasbarri, accompagnato dai familiari, già direttore amministrativo della Radio Vaticana e organizzatore dei viaggi papali, per insignirlo della Medaglia di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine Piano.

Alla cerimonia – informa l’emittente vaticana – erano presenti, tra gli altri, il cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, i cardinali Filoni, Re, Bertello e Stella, mons. Piero Marini, il prof. Navarro-Valls, mons. George Gaenswein, prefetto della Casa Pontificia, con le Memores Domini e i colleghi coinvolti nell’organizzazione dei viaggi papali.

A rivolgere il discorso per l’occasione è stato il il Sostituto alla Segreteria di Stato, mons. Angelo Becciu, che ha ripercorso il “lavoro impegnativo ed avvincente” svolto da Gasbarri dal 1982 al 2016, per tre pontificati. “Un’occupazione – ha detto – che lo ha portato a visitare numerosissimi Paesi”, sempre servendo la Chiesa, il Papa e la Santa Sede con “discrezione, prudenza e amore”.

Nel momento di ricevere l’onorificenza da Papa Francesco, Gasbarri – informa ancora la Radio Vaticana – ha voluto accanto a sé non solo i suoi familiari, ma anche i colleghi coinvolti nell’organizzazione dei viaggi apostolici, quasi una “seconda famiglia” per il tanto tempo trascorso assieme. Un dato che il Sostituto alla Segreteria di Stato non ha mancato di rilevare quando ha sottolineato che per questo compito “è necessaria una pronta disponibilità a donare il proprio tempo, a volte sottratto a quello da trascorrere in famiglia, per seguire da vicino l’organizzazione dell’evento”.

Ogni viaggio papale, ha sottolineato Becciu, è infatti “un’avventura”, “una scommessa ogni volta nuova, nella quale occorre cogliere da un lato l’intento e lo spirito che anima il viaggio e dall’altra le attese, le speranze e le preoccupazioni delle autorità e dei popoli che si dispongono a ricevere il Pontefice, a partire dalla loro cultura, dalle loro tradizioni e dalla loro storia ed avendo inoltre presente il contesto politico ed ecclesiale in cui viene ad incidere la visita”.

Tale onorificenza, dunque è “un riconoscimento alla lealtà ed alla professionalità dimostrate in questi decenni”, ha ribadito il presule ringraziando Gasbarri per il suo servizio senza dimenticare anche la sua “qualificata opera in qualità di direttore amministrativo della Radio Vaticana”.

L’Ordine Piano (indicato anche con il nome di Ordine di Pio IX, che lo fondò nel 1847) è attualmente il primo Ordine cavalleresco regolarmente conferito della Santa Sede.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione