Dona Adesso

Accordo Santa Sede-Bambino Gesù: eliporto vaticano sarà usato per emergenze pediatriche

Informato dell’iniziativa, il Papa ha espresso la sua benevolenza per l’intesa che sarà di grande aiuto ai bambini

È stato siglato oggi un accordo tra il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù per l’utilizzo a scopi sanitari dell’eliporto situato nei Giardini Vaticani. L’intesa, approvata dalla segreteria di Stato di Sua Santità, è stata firmata dal segretario generale del Governatorato, monsignor Fernando Vérgez Alzaga, e dal presidente dell’Ospedale pediatrico della Santa Sede, Mariella Enoc.

Come spiega un comunicato della Sala Stampa vaticana, il Governatorato concede al Bambino Gesù di Roma l’autorizzazione all’atterraggio e al decollo, diurno e notturno, all’interno dello Stato della Città del Vaticano, di eliambulanze ed elicotteri provenienti o diretti verso l’Ospedale, per gravi urgenze ed emergenze pediatriche o per casi riguardanti espianti e impianti di organi.

L’accordo è propedeutico all’inserimento dell’eliporto del Vaticano all’interno della rete regionale per la gestione delle emergenze. Informato dell’iniziativa, Papa Francesco ha manifestato la sua gioia e ha espresso la sua benevolenza per l’accordo che sarà di grande aiuto ai bambini.

“È un gesto importante di carità – commenta Mariella Enoc – che risponde ad un bisogno di salute fondamentale: la vicinanza fisica tra lo Stato della Città del Vaticano e la nostra sede del Gianicolo, infatti, consentirà di accorciare in maniera significativa i tempi di trasporto, contribuendo in molti casi a salvare la vita dei bambini”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione