Dona Adesso

© Copyright Vatican Media

Abbraccio tra Cuba, Italia e Santa Sede nel nome dell’atletica

Comunicato Stampa del Pontificio Consiglio della Cultura

Oggi, mercoledì 2 maggio, storico abbraccio sportivo tra Cuba, Italia e Athletica Vaticana, la rappresentativa di atletica della Santa Sede. Il leggendario campione Javier Sotomayor, il più forte saltatore in alto di tutti i tempi, e Fabrizio Donato, capitano della nazionale italiana di atletica leggera, sono stati accolti al Pontificio Consiglio della Cultura, sotto la cui egida la Segreteria di Stato ha posto Athletica Vaticana.

Gli atleti cubani hanno partecipato all’Udienza Generale di Papa Francesco in Piazza San Pietro. Successivamente si sono recati al Pontificio Consiglio della Cultura. La delegazione cubana era composta anche da Luis Enrique Zayas, campione del mondo under 20 di salto in alto, e dall’allenatore Bárbaro Diaz Castro.

Con Fabrizio Donato, capitano della nazionale italiana di atletica leggera, era presente Andrea Ceccarelli, direttore tecnico del gruppo sportivo Fiamme Gialle. Ad accogliere gli atleti cubani e italiani Mons. Melchor Sánchez de Toca, Sotto-Segretario del Pontificio Consiglio della Cultura, insieme ad una rappresentanza di Athletica Vaticana.
L’incontro si è svolto alle ore 12.00 nel Salone del Pontificio Consiglio della Cultura (Via della Conciliazione 5).

* * * *

Javier Sotomayor Sanabria (1967) è detentore dei record mondali di salto in alto assoluto (2,45 metri), stabilito venticinque anni fa a Salamanca, e indoor (2,43 metri). Ha vinto una medaglia d’oro alle Olimpiadi di Barcellona, due ai Mondiali all’aperto, quattro ai Mondiali indoor e tre ai Giochi Panamericani. Tra i 24 salti più alti di tutti i tempi, 17 sono suoi: ha saltato 21 volte oltre i 2,40 metri, più di ogni altro atleta. Attualmente è vice presidente della Federazione cubana di atletica leggera. Il Comitato Olimpico Internazionale gli ha conferito il premio “Deporte inspiración para la Juventud”.

Luis Enrique Zayas Fernández (1997) è la speranza del salto in alto cubano. Vincitore nel 2016 del titolo mondiale under 20, ha un record personale di 2,27 metri. Il suo prossimo obiettivo sono i Giochi Centroamericani e dei Caraibi che si svolgeranno in estate in Colombia.

Fabrizio Donato (1976) è il capitano della nazionale italiana di atletica leggera e delle Fiamme Gialle. Primatista italiano di salto triplo all’aperto (17,60 metri) e indoor (17,73 metri), ha vinto la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra e le medaglie d’oro agli Europei all’aperto e indoor (oltre a 2 medaglie d’argento) e ai Giochi del Mediterraneo. Ha vinto 23 titoli italiani.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione