Dona Adesso

A Toronto, cattolici ed evangelici “Uniti in Cristo”

Concluso il 23 agosto, presso la Catch the Fire Church, l’annuale Meeting del movimento di riconciliazione sorto nel 1993 su iniziativa del leader carismatico Matteo Calisi

Si è svolto a Toronto, in Canada, nei giorni 22 e 23 agosto, presso la Catch the Fire Church, l’annuale Meeting “Uniti in Cristo” (UIC-Canada), un movimento di riconciliazione tra cristiani evangelici di varie denominazioni e cattolici. Il movimento è sorto negli Stati Uniti d’America nel 1993 su iniziativa di Matteo Calisi, leader internazionale del Rinnovamento Carismatico Cattolico e fondatore della Comunità di Gesù nel 1983 a Bari, Italia.

L’incontro di Toronto ha messo a fuoco l’attuale scenario internazionale del dialogo fraterno (distinto da quello teologico) tra cattolici ed evangelici e le implicazioni dei gesti di amicizia compiuti da Papa Francesco con importanti leaders di diversi movimenti evangelici pentecostali, l’ultimo dei quali è stato quello della visita compiuta da Papa Francesco il 28 luglio scorso alla Chiesa Evangelica della Riconciliazione a Caserta del Pastore Giovanni Traettino. In questa visita storica il Santo Padre ha compiuto un forte gesto di riconciliazione, quello di chiedere perdono a nome di quei battezzati cattolici che si resero complici delle persecuzioni alle chiese pentecostali da parte del regime fascista in Italia. La richiesta di perdono è stato un fattore importante per il processo delle guarigione delle memorie del passato e per creare un clima fraterno fra le denominazioni evangeliche pentecostali e la Chiesa Cattolica.

I principali relatori dell’annuale Convention ecumenica sono stati il Pastore John Arnott, fondatore di Catch the Fire Church di Toronto, il prof. Matteo Calisi e il Pastore Buono Ierullo, presidente di United in Christ in Canada. I partecipanti hanno ascoltato la testimonianza commuovente di Jim Cavnar un pioniere della nascita del Rinnovamento Carismatico nella Chiesa Cattolica avvenuta a Toronto nell’estate del 1966, prima ancora del celebre week-end di Duquesne University a Pittsburg, Pensilvanya nel febbraio del 1967 che una certa letteratura ci aveva tramandato.

“United in Christ” sorge come esperienza analoga ad altre iniziative di “ecumenismo spirituale” nel solco della missione della Comunità di Gesù e consolidatesi nel tempo in altre nazioni: CCI “Consultazione Carismatica Italiana” (Italia dal 1992), UIC “United in Christ” (Canada dal 2010 – Regno Unito dal 2011), CRECES “Comunione rinnovata tra cattolici ed evangelici nello Spirito Santo” (Argentina dal 2004); ENCRISTUS “Incontro tra cristiani che cercano l’unità e la santità” (Brasile dal 2008) che in questi giorni ha tenuto l’annuale meeting a Sorocaba, San Paolo.

Un’analisi sullo sviluppo del Movimento Carismatico/Pentecostale e le prospettive missionarie ed ecumeniche sono state illustrate in “Spirit-Empowered Christianity in the 21st Century”, curata dal Prof. Vinson Synan, una compilazione autorevole di trenta leader del movimento Carismatico/Pentecostale, fra cui il prof. Matteo Calisi, che sono intervenuti alla Conferenza di Empowered 21 presso la Oral Roberts University a Tulsa, Oklahoma nel mese di aprile 2010.

Il calendario delle attività ecumeniche in Canada del Prof. Matteo Calisi proseguono a Toronto con un intervento ai leader del Rinnovamento Carismatico e la predicazione al Culto domenicale alla Catch the Fire Church. Nella prossima settimana nella città di Ottawa è previsto un intervento alla Conferenza ecumenica “Fire and Fusion” – con la partecipazione di leaders evangelici e vescovi cattolici –  e la conduzione degli esercizi spirituali alla storica Congregazione dei Sacerdoti “Compagni della Croce” nati nel solco del Rinnovamento Carismatico Cattolico e notoriamente impegnata in numerose attività ecumeniche in Canada e USA.

*

Per maggiori informazioni cliccare qui

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione