Dona Adesso

A Roma, il Festival dei ragazzi dell’Azione Cattolica  

1000 bambini e ragazzi di ogni diocesi d’Italia e una delegazione del FIAC si riuniscono dal 9 all’11 settembre nella Capitale per raccontare sogni e attese alla Chiesa e alle Istituzioni

 

Ha preso il viaA noi la parola, momento sintesi di un percorso di studio e confronto su alcuni temi della Dottrina sociale della Chiesa che per circa un anno ha coinvolto tutti i bambini e i ragazzi dell’Azione Cattolica dei Ragazzi delle parrocchie e diocesi italiane.

L’idea del Festival nasce dall’esigenza di rinnovare e confermare quella scelta che l’Azione Cattolica compì dopo il Concilio e che ancora oggi porta avanti giorno dopo giorno: mettere al centro i bambini e i ragazzi e accompagnarli ad essere protagonisti capaci, a loro misura, di portare un contributo originale alla vita della Chiesa e del Paese. Dal Nord e dal Sud Italia e da alcune AC del mondo (Romania, Albania, Spagna, Argentina, Malta, Terra Santa) un cantiere di volti, voci e storie colorerà Roma di quella Chiesa “in uscita” sognata e proposta da Papa Francesco.

Oggi pomeriggio, presso il “Camping Village Roma” i bambini e i ragazzi hanno vissuto un momento di incontro e confronto sui temi della salvaguardia del Creato, della Famiglia e della Partecipazione alla costruzione del bene comune finalizzato a raccogliere e a far sintesi della riflessione già avviata nelle singole parrocchie e diocesi.

Domani, sabato 10 settembre, alle ore 15.30, presso l’Aula Paolo VI in Vaticano, l’occasione perché la voce dei bambini e dei ragazzi giunga a coloro che a vario titolo ricoprono responsabilità in ambito civile ed ecclesiale.

A noi la parola vuole essere dunque il momento e lo spazio privilegiato per il racconto e il dialogo dei bambini e dei ragazzi con mons. Nunzio Galantino Segretario generale della Cei che ascolterà e accoglierà la voce dei piccoli a nome di tutti i vescovi italiani; Virginia Raggi che nella qualità di sindaco di Roma sarà espressione per i ragazzi delle amministrazioni locali. Vescovo e sindaco, infatti, nell’esperienza dei ragazzi sono le figure di responsabilità ecclesiale e civile più prossime.

Filomena Albano si porrà in ascolto delle attese, dei sogni e delle intuizioni dei piccoli come Autorità Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza; Matteo Truffelli, Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, rinnoverà l’impegno educativo e formativo dell’Associazione verso i bambini e i ragazzi.

Grazie alla partecipazione straordinaria di Francesca Fialdini e Giovanni Caccamo, A noi la parola oltre che opportunità di riflessione e di impegno sarà anche occasione di festa.

«Il cammino che l’Azione Cattolica dei Ragazzi ha cercato di portare avanti negli ultimi anni», ha affermato Anna Teresa Borrelli, Responsabile nazionale dell’Azione Cattolica dei Ragazzi, «è caratterizzato dal costante desiderio di voler sempre più mettere al centro e sollecitare in noi adulti una riflessione attenta e seria sul mondo dei ragazzi, al fine di approfondire, comprendere e soprattutto leggere i sogni più veri e più alti che abitano il cuore dei piccoli».

«Siamo sicuri che sapranno stupirci», ha sottolineato Don Marco Ghiazza, Assistente Centrale dell’Azione Cattolica dei Ragazzi, «crediamo che il Signore parli al loro cuore e che dunque la loro voce potrà aiutarci a capire la Sua volontà. Per questo vogliamo che abbiano la parola».

La diretta live sarà sulla pagina Facebook “ACR – Azione Cattolica dei Ragazzi”. Sarà offerta anche una sintesi sulla pagina Facebook unitaria “Azione Cattolica Italiana”, Sul portale di Google Plus, sull’Account Twitter @AC1868 e su Instagram “azionecattolica”. Gli hashtag per seguire l’evento e commentarlo sono #anoilaparola e #festivaldeiragazzi.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione