Dona Adesso

A novembre il Papa sarà a Santiago de Compostela e a Barcellona

Confermano gli Arcivescovi delle due diocesi in conferenza stampa

BARCELLONA/SANTIAGO DE COMPOSTELA, mercoledì, 3 marzo 2010 (ZENIT.org).- Benedetto XVI si recherà a Santiago de Compostela il 6 novembre, in occasione dell’Anno Giacobeo 2010, e il giorno dopo consacrerà il tempio della Sagrada Familia di Barcellona.

Lo hanno annunciato questo mercoledì mattina gli Arcivescovi di Barcellona e di Santiago de Compostela, i monsignori Lluís Martínez Sistach e Julián Barrio, nel corso di conferenze stampa tenutesi presso le loro sedi episcopali.

L’Arcivescovo Barrio ha confermato sorridendo la visita del Papa davanti a molti giornalisti, dopo aver informato il presidente della Xunta, il sindaco di Santiago, il delegato del Governo, i Vescovi delle diocesi galiziane, il vicario generale della Diocesi e il capitolo metropolitano.

Il presule ha spiegato che Benedetto XVI ha espresso il desiderio di andare a Santiago “come pellegrino della fede”.

L’annuncio della visita a Santiago de Compostela è avvenuto due giorni dopo l’udienza privata in Vaticano con il Papa del presidente della Xunta della Galizia, Alberto Núñez Feijóo, e dell’Arcivescovo di Santiago.

Nell’incotro di questo lunedì, il presidente della Comunità autonoma ha spiegato al Papa l’importanza per la Galizia e per tutta la Spagna dell’Anno Santo Compostelano, che non si ripeterà fino al 2021, ed ha sottolineato il significato di questo evento per la rivalutazione delle radici cristiane dell’Europa.

Quella di novembre sarà la seconda visita di Benedetto XVI in Spagna, dopo quella realizzata nel 2006 a Valencia per presiedere l’Incontro Mondiale delle Famiglie e prima di quella programmata per l’agosto 2011 a Madrid per presiedere la Giornata Mondiale della Gioventù.

Finora, l’unico pellegrinaggio di un Papa a Santiago de Compostela in un Anno Giubilare è stato quella di Giovanni Paolo II nell’Anno Santo 1982, anche se nel 1989 tornò per presiedere la Giornata Mondiale della Gioventù.

L’ultima visita di un Papa a Barcellona risale al 1982, quando Papa Wojtyła, nel suo primo viaggio in Spagna, celebrò una Messa a Montserrat, visitò la Sagrada Familia e si rivolse a migliaia di persone nel Camp Nou.

La consacrazione da parte del Papa del tempio ideato da Antoni Gaudí avverrà nello stesso anno in cui terminerà la copertura della navata.

Nella navata centrale della Sagrada Familia, Benedetto XVI celebrerà una Messa per circa 10.000 persone.

Il 17 febbraio scorso, il Cardinale Lluís Martínez Sistach ha informato dell’interesse con cui Benedetto XVI aveva accolto il suo invito a presiedere la consacrazione del tempio della Sagrada Familia.

“Il Santo Padre ha accolto l’invito con interesse per quello che è e significa la Sagrada Familia, come chiesa del genio universale dell’architetto Antoni Gaudí, di cui è stata avviata la causa di canonizzazione”, ha dichiarato.

“Anche per l’invocazione alla Sacra Famiglia, vista l’estrema importanza che ha la famiglia per il Santo Padre, considerando che il bene delle persone, della società e della Chiesa è direttamente collegato alla tutela, alla difesa e alla promozione della famiglia”, ha aggiunto.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione