Dona Adesso

80euro al mese alle neo-mamme: l’annuncio di Renzi

Il presidente del Consiglio dei ministri annuncia che intende utilizzare i 500milioni destinati alle famiglie dalla legge di stabilità per incentivare la nascita di bambini

Un segnale di attenzione, pur piccolo, nei confronti della maternità. È quello annunciato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi, nel corso di una trasmissione televisiva domenicale. Si tratta di un sussidio di 80 euro al mese per le neo-mamme, per i primi tre anni di vita del bambino. Il bonus si applicherebbe alle famiglie il cui reddito non supera i 90mila euro all’anno.

Il profilo dell’operazione nel dettaglio dovrebbe esser presentato in un documento da stilare entro il febbraio 2015 dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, di concerto con il collega dell’Economia, Pier Carlo Padoan. Al sussidio dovrebbero aver diritto anche gli incapienti (chi si trova cioè nella no-tax area) e i figli di cittadini immigrati con regolare permesso di soggiorno da almeno cinque anni e i requisiti di reddito.

Questo incentivo alla natalità svela dunque il modo in cui intende utilizzare i 500milioni destinati alle famiglie dalla legge di stabilità. “Dall’1 gennaio del 2015 – spiega Renzi – daremo gli 80 euro non solo a chi prende meno di 1500 euro al mese ma anche a tutte le mamme che fanno un figlio per i primi tre anni. Si tratta di mezzo miliardo destinato alle famiglie”. Il segnale di speranza “che l’Italia riparte da una famiglia che finalmente mette al mondo un figlio”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione