Dona Adesso

51° Congresso Eucaristico Internazionale a Cebu: per evangelizzare l’Asia

Presentato oggi l’evento in programma dal 24 al 31 gennaio 2016 sul tema “Cristo in voi, speranza della gloria”

Si terrà a Cebu, nelle Filippine, il prossimo 51° Congresso Eucaristico Internazionale sul tema “Cristo in voi, speranza della gloria”, tratto da una Lettera di S. Paolo ai Colossesi. L’evento, in programma dal 24 al 31 gennaio 2016, è stato presentato questa mattina in Sala Stampa vaticana, alla presenza di mons. Jose S. Palma, arcivescovo di Cebu, mons. Piero Marini, presidente del Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali, e padre Vittore Boccardi, S.S.S., del Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali. 

Quest’ultimo, in particolare – riporta la Radio Vaticana – ha sottolineato come “l’evento di Cebu, insieme alle Giornate mondiali della gioventù, della famiglia e via dicendo, diventa una risorsa straordinaria per testimoniare, attraverso la sua celebrazione, che l’Eucaristia non è solo la fonte della vita della Chiesa ma anche il luogo della sua proiezione nel mondo”. Anche se può sembrare una “reliquia del passato”, in realtà il Congresso Eucaristico Internazionale “ha camminato nella storia contribuendo a ridisegnare il volto della Chiesa uscita dal Vaticano II, riportandola alla sua sorgente eucaristica”.

La scelta di Cebu, poi, annunciata tre anni fa dal Papa emerito Benedetto XVI, è data anche dalla ricorrenza del V centenario (1521-2021) dell’inizio dell’evangelizzazione delle Filippine. Il Congresso sarà dunque una spinta straordinaria alla crescita dell’Asia sul fronte religioso, come ha sottolineato mons. Palma, la quale resta ancora un territorio da evangelizzare. La Chiesa cattolica è infatti una piccola minoranza, nonostante sia il luogo in cui è nato, ha vissuto, è morto ed è risorto Gesù, ha rilevato il presule, evidenziando come il 51° Congresso eucaristico potrebbe quindi dimostrare all’intero continente come la Chiesa cattolica svolge il suo compito di evangelizzazione.

La partecipazione si prevede già da adesso numerosa: “Ci aspettiamo circa 20 cardinali, 50 vescovi, e tutti i vescovi filippini che verranno per la Plenaria della Conferenza episcopale si riuniranno a Cebu”, ha detto l’arcivescovo. “Non ci sarà nessuna attività a Manila, si svolgerà tutto a Cebu. Al 21 ottobre 2015, abbiamo già 8.345 pellegrini che si sono registrati, in rappresentanza di 57 nazioni; abbiamo anche 5 mila volontari e, finora, 600 famiglie ospitanti che accoglieranno i pellegrini”

Esprimendo poi la sua gratitudine per il supporto e le preghiere che i fedeli stanno dedicando a questo evento, mons. Palma auspica che l’appuntamento possa “promuovere la consapevolezza del ruolo centrale che l’Eucarestia occupa nella vita e nella missione della Chiesa cattolica”, oltre che “aiutare a migliorare la nostra comprensione della Liturgia e suscitare attenzione sulla dimensione sociale dell’Eucarestia”

La Messa d’apertura, domenica 24 gennaio, sarà presieduta dal Legato Pontificio il card. Charles Maun Bo; seguirà una settimana densa di comunione e di solidarietà con la Chiesa locale, come ha spiegato mons. Marini. “Per una settimana intera – ha raccontato – migliaia di pellegrini provenienti da tutti i continenti, celebreranno l’Eucaristia, pregheranno insieme, si uniranno in processione, parteciperanno alle Catechesi generali ascolteranno decine e decine di testimonianze, si confronteranno su importanti temi religiosi e potranno vivere un’autentica solidarietà ecclesiale”

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione